Differenze tra le versioni di "Ghemme"

5 byte aggiunti ,  5 anni fa
standardizzo, aggiorno e correggo
m (→‎Amministrazione: Bot: smistamento lavoro sporco)
(standardizzo, aggiorno e correggo)
|Amministratore locale=Davide Temporelli
|Partito=[[lista civica]]
|Data elezione=26/05/-5-2014
|Data istituzione=
|Latitudine gradi=
|Superficie=20.64
|Note superficie=
|Abitanti=37523671
|Note abitanti=[http://demo.istat.it/bil2010bil2014/index.html Dato Istat] - Popolazione residente al 31 dicembre 20102014.
|Aggiornamento abitanti=31-12-20102014
|Sottodivisioni=Ferrera, Strona
|Divisioni confinanti=[[Carpignano Sesia]], [[Cavaglio d'Agogna]], [[Fontaneto d'Agogna]], [[Gattinara]] (VC), [[Lenta]] (VC), [[Romagnano Sesia]], [[Sizzano]]
}}
 
'''Ghemme''' (''Ghem'' in [[lingua piemontese|piemontese]], ''Agamium'' in [[lingua latina|Latino]]) è un [[comune italiano]] di 3.752{{formatnum:3671}} abitanti della [[provincia di Novara]] in [[Piemonte]].
 
Dal [[1994]] fa parte delle "[[Città del vino]]" e dal [[2002]] delle "Città del miele".
 
== Geografia ==
Il paese si trova nel ''medio novarese'', sulla riva sinistra del fiume [[Sesia]], nei pressi del confine con la [[Provinciaprovincia di Vercelli]] e poco lontano dall'imbocco della [[Valsesia]].<br />Dista circa 25&nbsp;km da [[Novara]] e 17&nbsp;km da [[Borgomanero]].
 
L'abitato sorge alla base di uno dei tre [[Pianalto|pianalti]] che caratterizzano il territorio del medio novarese i cui pendii assolati sono ampiamente sfruttati per la [[coltivazione della vite]].
Nel [[356]] si trova testimonianza di Ghemme in una lettera di [[Eusebio di Cesarea|Sant'Eusebio]] indirizzata agli "Agamini ad Palatium".
 
Ghemme è un centro importante nel Medioevo: feudo sotto i De Castello-Barbavara intorno al 1150 e poi dei Bergamino ([[1470]]), come fa fede il diploma di riconferma a questi da parte del [[Federico Barbarossa|Barbarossa]] che porta la data del [[1150]]. <u>Alla fine del Quattrocento vi si svolge la [[Battaglia di Ghemme]], che viene rievocata ogni anno</u><!-- Non risultano note storiche in merito; nessuna battaglia è stata combattuta. La rievocazione riguarda la Pace di Ghemme del 1467. -->. In questo periodo si insediarono alcune delle più ricche famiglie novaresi e milanesi, interessate dalla fertilità dei campi dovuta al [[Sesia]], ai suoi torrenti ed alla bontà dei vini già decantati da [[Gaio Plinio Secondo|Plinio]].
Ebbe come feudatari in seguito i ''Tettoni'', gli ''Omodei'', i ''Della Porta Modignani'' ed infine entrò a far parte del dominio dei [[Casa Savoia|Savoia]] con [[Benedetto Maria Maurizio di Savoia|Benedetto Maurizio]], Duca del [[Chiablese]] e Marchese di Ghemme.