Differenze tra le versioni di "Unitariani universalisti"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  5 anni fa
nessun oggetto della modifica
m (Bot: fix citazione web (v. discussione))
Entrambe le dottrine nascono dalla reinterpretazione di tradizioni eretiche, gli unitariani caratterizzati dal rifiuto della Trinità e gli universalisti dalla credenza nella salvezza di tutte le anime. Trattandosi di tradizioni accusate sovente di [[ateismo]], in quanto eresie di grande portata riformatrice, entrambe hanno sempre avuto al loro interno membri inclini a una visione più razionale della fede. La prima rottura con la visione fedelmente cristiana si ha nel 1867, quando un gruppo di fedeli di credo più [[razionalista]] si distaccano e fondano la Free Religious Association, primo passo verso la teologia liberale che caratterizza l'attuale associazione.
 
Quando nel 1961 anche all'interno delle due chiese madri la corrente razionalista prese il sopravvento, le chiese unirono le congregazioni in un'unica organizzazione rinunciando alla predominanza cristiana e aprendosi a una visione olistica della fede, contraria ad ogni imposizione dogmatica e gerarchia ecclesiastica e mirata alla formazione di una teologia personale. L'associazione universalista unitariana (UUA) si è inoltre frequentemente schierata a difesa di battaglie ambientalistiambientaliste e diritti civili.
 
Gli unitariani ritennero che il loro sviluppo spirituale dipendesse da loro stessi e non da una qualche autorità esterna. Questo attirò numerosi intellettuali, ma d'altra parte, non promettendo la guarigione immediata come facevano i movimenti di Risveglio, gli unitariani non ricevettero l'appoggio dei ceti popolari.
Utente anonimo