Apri il menu principale

Modifiche

m
sostituisco template References, replaced: {{References|2}} → <references/>
|accesso=13 novembre 2008}}</ref>:
* [[omocistinuria]] ([[malattia metabolica]] dovuta a deficit dell'enzima [[cistationina-β-sintetasi]]).
* carenza di [[Acido folico|folati]], [[vitamina B12|vitamina B<small>12</small>]] o [[vitamina B6|vitamina B<small>6</small>]]<ref name="AmJClinNutrition1994-Miller"> {{cita pubblicazione
|autore=Miller JW, Nadeau MR, Smith D, Selhub J
|titolo=Vitamin B-6 deficiency vs folate deficiency: comparison of responses to methionine loading in rats
|titolo=Atherosclerosis: Evolving Vascular Biology and Clinical Implications - New Risk Factors for Atherosclerosis and Patient Risk Assessment
|autore=Jean-Charles Fruchart, PhD; Melchior C. Nierman, MD; Erik S. G. Stroes, MD, PhD; John J. P. Kastelein, MD, PhD; Patrick Duriez, PhD}}</ref>
<ref>O. Nygard, S.E. Vollset, H. Refsum et al., ''Total plasma homocysteine and cardiovascular risk profile. The Hordaland Homosycteine Study.'', JAMA ('''274'''), 1526-33 (1995)</ref>
 
Valori elevati di omocisteina nel sangue sono accusati di volta in volta di portare ad un aumento del rischio di:
* [[coronaropatia]] (che può portare tra l'altro a [[infarto]] cardiaco ed [[angina pectoris]])
* [[ictus]] [[Ischemia|ischemico]]<ref> (Homocysteine, MTHFR 677C →T polymorphism,and risk of ischemic stroke: results of a meta-analysis. Kelly et al, Neurology 2002; Aug 27;59(4):529-36) conferma tale dato (OR = 1.23 (95% CI, 0.96 to 1.58;p=0.1)). </ref>,
* [[tromboembolia]]
* [[demenza]] senile
|dataarchivio=29 ottobre 2013
|urlmorto=no
}}</ref>.
 
Per i rischi legati alla [[malattia coronarica]], [[tromboembolia]] e [[ictus]] sono stati presentati vari studi che ai più paiono del tutto convincenti; tuttavia, non mancano anche qui (come del resto per molti fattori di rischio legati all'[[aterosclerosi]] e alle malattie ischemiche) perplessità e contestazioni. Queste riguardano sia la valutazione di pericolosità da attribuire dell'aumento dell'omocisteina in sé, sia l'efficacia del suo abbassamento mediante la comune terapia: ad esempio, uno studio<ref>(Ray JG et al, Annals 2007;early release) </ref> mostrerebbe che la terapia e l'abbassamento dell'omocisteina non porterebbe comunque a una diminuzione del rischio di tromboembolia sintomatica profonda.
 
== Parametri di riferimento ==
{{vedi anche|Acido folico}}
I livelli di omocisteina vengono ridotti principalmente mediante l'assunzione di [[acido folico]]. Quasi sempre a questa prescrizione si aggiungono [[vitamine del gruppo B]] ([[Vitamina B6|B6]], [[Vitamina B12|B12]]), che sono comunque di minore impatto terapeutico.
Per le forme di minore importanza (o borderline) si può tentare una cura semplicemente con una [[dieta]] molto ricca di [[verdura]] cruda.
 
L'acido folico è contenuto in questi alimenti, ma è una sostanza piuttosto deperibile, dal momento che si degrada facilmente con la cottura, l'esposizione alla luce, in presenza di alcuni conservanti, con il congelamento, ecc; quindi si consiglia che il consumo di verdura cruda riguardi il prodotto fresco, non congelato, conservato lontano dalla luce, ecc.
 
== Note ==
<references/>
{{References|2}}
 
{{portale|medicina}}
 
[[Categoria:Malattie metaboliche]]
581 391

contributi