Differenze tra le versioni di "Otto Bauer"

→‎Biografia: fix nome
m (rimozione template cancellato)
(→‎Biografia: fix nome)
== Biografia ==
Impegnato politicamente nel [[Partito Socialdemocratico d'Austria|Partito Socialdemocratico Operaio]], studiò nell'Universita di Vienna, laureandosi in [[Giurisprudenza|legge]] nel [[1906]], e pubblicò nel [[1907]] il suo primo scritto, ''Die Sozialdemokratie und die Nationalitätenfrage'' (La socialdemocrazia e la questione nazionale). Quello stesso anno divenne segretario del Partito e fondò la sua rivista teorica, ''Der Kampf'' (La battaglia).
 
Lasciò la carica nel [[1914]] perché arruolato allo scoppio della [[I Guerra Mondiale]]. Fatto prigioniero dai russi, ritornò in [[Austria]] nel [[1917]] e, alla morte di Viktor Adler nel [[1918]], Bauer fu il ''leader'' indiscusso della socialdemocrazia austriaca. Oppositore della [[Rivoluzione bolscevica]], dal novembre 1918 al luglio [[1919]] partecipò alla coalizione con il [[Partito cristiano sociale austriaco|Partito cristiano sociale]], reggendo il dicastero degli Affari Esteri.