Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
}}
'''Samarcanda''' (<small>[[Alfabeto fonetico internazionale|AFI]]</small>: {{IPA|/samarˈkanda/|it}}<ref>{{Dipi|Samarcanda}}</ref>; in [[lingua uzbeca|uzbeco]] {{lang|uz|''Samarqand''}}; in [[lingua tagica|tagico]] {{lang|tg|Самарқанд}}; {{Russo|Самарканд|Samarkand}}, {{persiano|سمرقند|Samarqand}}; 352&nbsp;047 ab. nel 2010) è una città dell'[[Uzbekistan]], [[capoluogo]] della [[regione di Samarcanda|regione omonima]] e terza città del Paese per popolazione.
 
La città, il cui etimo significa "fortezza di pietra" si trova lungo la [[via della seta]] nel percorso tra la [[Cina]] e l'[[Europa]], praticamente al centro dell'[[Eurafrasia]].
 
Situata al centro delle principali rotte commerciali asiatiche, Samarcanda, nel corso della sua storia lunga circa 2&nbsp;700 anni, fu parte dell'[[Impero persiano]]; successivamente fu sotto influenza [[arabi|araba]], poi [[Impero timuride|timuride]], [[Uzbeki|uzbeka]] e, in epoche più moderne, fu dapprima sotto l'[[impero russo]] e infine parte dell'[[Unione Sovietica]] fino al 1991.
 
La città, il cui etimo significa "fortezza di pietra" si trova lungo la [[via della seta]] nel percorso tra la [[Cina]] e l'[[Europa]], praticamente al centro dell'[[Eurafrasia]]. Si trova a 702 metri [[Livello del mare|s.l.m.]] e, nonostante si trovi in Uzbekistan, la maggior parte degli abitanti è di [[lingua tagica]]. Dal 2001 la città figura nella lista dei [[Patrimonio dell'umanità|patrimoni dell'umanità]] dell'[[Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura|UNESCO]] sotto il titolo di ''Samarcanda - Crocevia di culture''.
 
Dal 2001 la città figura nella lista dei [[patrimoni dell'umanità]] dell'[[UNESCO]] sotto il titolo di ''Samarcanda - Crocevia di culture''.
 
== Storia ==
103 870

contributi