Diorite: differenze tra le versioni

1 911 byte rimossi ,  4 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
{{Roccia
|Nome= Diorite
|Immagine= Diorite.jpg
|Didascalia=
|Categoria = Roccia magmatica
|Sottocategoria= [[roccia intrusiva]]
|Composizione=
|Minerali= [[Plagioclasio]], [[anfibolo]], [[pirosseno]]
|Minerali accessori= [[quarzo]], [[feldspato]], [[olivina]]
|Struttura=
|Tessitura=
|Peso di volume=
|Colore= grigio scuro
|Utilizzo=
|Affioramento=
|Varietà= Leucodiorite, Ferrodiorite, Quarzo-diorite
|Formazione= [[subduzione|Zona di subduzione]], arco continentale
|Paralleli= Diorite2 pmg ss 2006.jpg
|Incrociati= Diorite pmg ss 2006.jpg
|Note sezioni sottili= I minerali principali sono [[plagioclasio]] (bianco a nicol paralleli e a bande bianco-nere a nicol incrociati), e [[orneblenda]] (verde a nicol paralleli e dai toni rosso-arancio a nicol incrociati)
}}
 
La '''diorite''' è una [[roccia intrusiva]] intermedia, come composizione chimica e mineralogica, fra la famiglia del [[granito]] e quella del [[gabbro]].
 
È principalmente composta da [[plagioclasio]] nella sua forma sodico-calcica, [[albite]] (di composizione [[andesite|andesitica]] o [[oligoclasio|oligoclasica]]), e da minerali [[femico|femici]] accessori (in quantità variabile, ma di solito in quantità subordinate al plagioclasio) quali: [[anfibolo|anfiboli]] ([[orneblenda]]), [[biotite]] e piccole quantità talvolta di [[pirosseno|pirosseni]] rombici o [[Sistema monoclino|monoclini]].<br />
L'[[olivina]] è assente e il [[quarzo]] può essere contenuto come minerale accessorio nelle rocce dioritiche facenti passaggio con la famiglia dei [[granito|graniti]].
 
Si differenzia dalla famiglia dei [[gabbro|gabbri]], in quanto essa è composta in prevalenza da [[plagioclasio]] calcico-sodico, detto [[anortite]]; contiene di frequente [[olivina]] e l'[[anfibolo]] eventualmente presente, che dà origine a dei [[gabbro anfibolitico|gabbri anfibolitici]], è solo una trasformazione secondaria del [[pirosseno]] presente.
 
== Etimologia ==
Il nome deriva dalla parola greca ''diorízein'', che significa ‘delimitare, determinare', per descrivere i vari minerali di cui è costituita.
Utente anonimo