Apri il menu principale

Modifiche

 
L'esperienza in Serie C, però fu molto breve, tanto che dopo appena un anno i galletti ritornarono immediatamente in [[Serie D]] dopo aver concluso la stagione all'ultimo posto in classifica, e restandoci per buona parte degli anni settanta, fino al campionato di [[Serie D 1976-1977]], quando con il vulcanico presidente Giovanni Bianchi, i galletti vinsero il campionato con 48 punti, al termine di un duello con il [[Carpi FC|Carpi]] di [[Salvatore Bagni]] e Jacovone, finito ad una lunghezza. A seguito della promozione in Serie C, vi fu grande entusiasmo nella città con l’invasione di Piazza Aurelio Saffi da carri e auto impazzite per la gioia e un pubblico costantemente superiore alle 4.000 unità allo stadio. Inoltre, sempre nella stagione la formazione Berretti del Forlì, allenata da Silvio Poli, vinse il Campionato Italiano di Serie D.
 
Il cammino in Serie C, poi rinominata [[Serie C1]] a partire dalla stagione [[Serie C1 1977-1978|1977-1978]] per i galletti fu abbastanza tranquillo seguito a buone prestazioni e salvezze anticipate fino al campionato di [[Serie C1 1979-1980]], quando per la seconda volta nella sua storia il Forlì arrivò vicinissimo alla promozione in Serie B con [[Sidney Cunha Cinesinho]] in panchina e ancora con Bianchi alla presidenza del club terminando al terzo posto alle spalle di [[Varese Calcio|Varese]] e [[Rimini Calcio|Rimini]].
 
=== Dagli anni novanta agli anni duemila ===
Utente anonimo