Differenze tra le versioni di "Utente:Jacopo Werther/Evoluzione dei sistemi nervosi"

m
m (Annullata la modifica 99134553 di Jacopo Werther (discussione))
Etichetta: Annulla
 
== Considerazioni generali ==
L'''arco riflesso'' è l'unità basica dell'attività nervosa integrata e potrebbe considerarsi come il circuito primordiale da cui si sono evolute il resto delle strutture nervose. Questo circuito è passato dall'essere costituito da un solo neurone multifunzionale nei diblastici a due tipi di neuroni nel resto degli animali chiamate ''afferenti'' e ''deferenti''. Nella misura che si sono stato aggiungendo intermediari tra questi due gruppi di neuroni con il passo della meteo evolutiva, come interneuroni e circuiti di maggiore [[Plasticità cerebrale|plasticità]], il sistema nervoso è stato mostrando un fenomeno di concentrazione in regioni strategiche dando piede alla formazione del [[sistema nervoso centrale]], essendo la cefalizzazione il tratto più finito di questo fenomeno.
 
Per ottimizzare la trasmissione di segnali esistono misure come la [[Ridondanza (linguistica)|ridondanza]], che consiste nell'avviamento di vie alternate che portano parte della stessa informazione garantendo il suo arrivo nonostante danni che possano occorrere. La mielinizzazione degli [[Assone|assoni]] nella maggioranza dei [[Vertebrata|vertebrati]] e in alcuni [[Invertebrata|invertebrati]] come [[Annelida|anellidi]] e [[Crustacea|crostacei]] è un'altra misura di ottimizzazione. Questo tipo di rivestimento incrementa la rapidità dei segnali e diminuisce il diametro degli assoni risparmiando spazio e energia.