Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Sporozoi
Immagine di Sporozoa mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Protista
Sottoregno Sporozoa

Gli sporozoi (Sporozoa) sono un raggruppamento tassonomico che è comprensivo di specie parassite, eucarioti, caratterizzate da cellule adulte che non sono in grado di muoversi autonomamente; le forme immature (tra cui i gameti) possiedono una maggiore mobilità; questi inoltre presentano cicli vitali e metabolici piuttosto complessi, che possono svolgersi:

Indice

Stadi cellulari degli sporozoiModifica

Le cellule immature sono chiamate sporozoiti, di norma sono distinguibili in:

  • Merozoiti, generati da divisione asessuata
  • Gametociti, derivanti da trofozoiti che, interrompendo la divisione asessuata, generano gameti. È importante ricordare che gli zigoti di futura formazione possono anche non essere formati da esclusivamente due gameti, in quanto la condizione poliploide è frequente nel regno dei Protisti.

Lo Zigote così formatosi subirà il processo di meiosi, generando nuovi sporozoiti.

Le cellule mature sono classificate, in generale, come Trofozoiti. In particolare è in questo stadio che gli Sporozoi espletano la loro natura parassitica, alle volte patogena.

Interazione con forme di vita superiori e con l'uomoModifica

Le specie più studiate e conosciute appartenenti al gruppo degli Sporozoi sono per lo più parassitiche, ed eventualemente, patogene. Tra i più noti spiccano:

BibliografiaModifica

  • Maria Grazia Fiorin, Microbiologia, principi e tecniche, Bologna, Zanichelli, 2007, ISBN 9788808095374

Collegamenti esterniModifica

  Portale Microbiologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di microbiologia