Statuto di Autonomia dell'Andalusia

L'Andalusia ha avuto accesso all'autonomia mediante la denominata via rapida, contemplata nell'articolo 151 della Costituzione spagnola del 1978. Seguendo questo procedimento, si è costituita la Comunità Autonoma dell'Andalusia il 28 febbraio 1980, dichiarando nell'articolo 1º del suo Statuto di autonomia che quest'ultima è giustificata nella "identità storica, nell'autogoverno che la Costituzione permette a tutte le nazionalità, in piena uguaglianza col resto delle nazionalità e regioni che compongono la Spagna, e con un potere che emana dalla Costituzione e il popolo andaluso riflesso nel suo Statuto di Autonomia". Si tratta dell'unica Comunità Autonoma che ha indetto un referendum per la sua costituzione.

Scudo dell'Andalusia.

Statuto di Autonomia del 1981Modifica

Gli autori dello Statuto di Carmona sono: Ángel M. López y López, Juan Carlos Aguilar Moreno, José Rodríguez de la Borbolla y Camoyán, Miguel Ángel Pino Menchén, Carlos Rosado Cobián, Pedro Serrera Contreras e Javier Pérez Royo.

Statuto di Autonomia del 2007Modifica

Il 18 febbraio del 2007 fu indetto un referendum per la forma dello statuto andaluso.

Alla domanda:

(ES)

«¿Aprueba el proyecto de Estatuto de Autonomía para Andalucía?»

(IT)

«Approva il progetto dello Statuto di Autonomia per l'Andalusia?»

il popolo andaluso rispose:

Censo 6.045.560
Censo scrutato 6.045.560 100%
Totale dei votanti 2.193.497 36,28%
Astenuti 3.852.063 63,72%
Voti nulli 20.966 0,96%
Voti validi 2.172.531 99,04%

Voti validi :

1.899.860 87,45%
No 206.001 9,48%
In bianco 66.670 3,07%

Venne promulgato il 19 marzo 2007.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica