Steinunn Refsdóttir

poetessa

Steinunn Refsdóttir (... – X secolo) è stata una poetessa islandese.Figlia di Refr il Grande e di Finna[1], apparteneva a una potente famiglia di goðar. Era la madre di Hofgarða-Refr Gestsson[2], anch'egli poeta. Citata nella Njáls saga, Steinunn si oppose a Þangbrandr, il missionario inviato da re Olaf Tryggvason per cristianizzare l'Islanda, dimostrando la superiorità di Thor rispetto a Cristo:

«Non hai sentito che Thor sfida a duello Cristo e che Cristo non osa combattere contro di lui?»

(Njáls saga, cap. 102)

In questa occasione Steinnun compose due lausavísur (strofe sciolte) in cui attribuisce a Thor il naufragio della nave di Þangbrandr. Questi versi sono una delle poche testimonianze di poesia scaldica pre-Cristiana composte da donne pervenute fino a noi. Essi sono conservati anche nella Kristni saga e nella Óláfs saga Tryggvasonar en mesta.

NoteModifica

  1. ^ Landámabók, cap. 69
  2. ^ Chiesa Isnardi 2015, p. 299

BibliografiaModifica

  • Gianna Chiesa Isnardi, Storia e cultura della Scandinavia. Uomini e mondi del nord, Bompiani, 2015
  • AA.VV., Poetry from Treatises on Poetics. Skaldic Poetry of the Scandinavian Middle Ages 3, Brepols
  • Marcello Meli (a cura di), La saga di Njall, Mondadori, 1997
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie