Stenosi della tricuspide

restringimento che interessa la valvola cardiaca detta tricuspidale
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Stenosi della tricuspide
Malattia rara
Specialitàgenetica clinica e cardiologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM397.0 e 746.9
ICD-10I07.0, I36.0 e Q22.4
MeSHD014264
eMedicine158604

La stenosi della tricuspide è un restringimento che interessa la valvola cardiaca detta tricuspidale. È una valvulopatia poco frequente.

Sintomi e segniModifica

I sintomi presentano dispnea e ortopnea. All'esame obiettivo si nota turgore delle giugulari, epatomegalia, ascite ed edemi declivi. All'auscultazione si reperta un rullio diastolico all'angolo sternale inferiore sinistro.

EziologiaModifica

Nella quasi totalità dei casi la causa è da imputare ad un'origine reumatica (nel caso colpisce tipicamente donne), mentre raramente si osservano anomalie congenite o complicanze associate a tumori in sviluppo. La malattia reumatica spesso si associa ad altre disfunzioni valvolari, in particolare valvulopatia mitrialica grave.

FisiopatologiaModifica

La restrizione dell'ostio della tricuspide causa una aumneto del gradiente di pressione tra atri e ventricolo. Date le basse pressioni a monte della valvola mitralica un gradiente diastolico anche di 5 mmHg può causare una congestione venosa rilevante, che si manifesta con turgore delle giugulari, epatomegalia, edemi declivi e ascite.

AssociazioniModifica

EsamiModifica

Oltre all'auscultazione cardiaca dove si evince un soffio cardiaco:

PrognosiModifica

La stenosi della tricuspide non è particolarmente grave , e risulta tollerata per molto tempo. Ovviamente peggiora in compresenza di valvulopatia della mitrale.

TerapiaModifica

Il trattamento è strettamente chirurgico, spesso si deve ricorrere alla sostituzione valvolare.

BibliografiaModifica

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.
  • Harrison, Principi di Medicina Interna (il manuale - 16ª edizione), New York - Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 88-386-2459-3.
  • Hurst, Il Cuore (il manuale - 11ª edizione), Milano, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-2388-2.
  • Eugene Braunwald, Malattie del cuore (7ª edizione), Milano, Elsevier Masson, 2007, ISBN 978-88-214-2987-3.
  • Aldo Zangara, Terapia medica ragionata delle malattie del cuore e dei vasi, Padova, Piccin, 2000, ISBN 88-299-1501-7.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina