Apri il menu principale

Sternbergia

genere di pianta della famiglia Amaryllidaceae

TassonomiaModifica

Il genere Sternbergia comprende le seguenti specie:[1]

Tra le specie più conosciute citiamo la Sternbergia lutea, piccola amarillidacea a riposo estivo, con risveglio autunnale dopo le prime piogge, con piccoli bulbi piriformi, fiori solitari eretti, di colore giallo-sulfureo, simili a quelli dei Crocus; vive bene sia nel sottobosco che nei luoghi incolti, secchi e assolati, teme il gelo prolungato.

ColtivazioneModifica

Si moltiplicano per divisione dei bulbi nel periodo di riposo estivo.

UsoModifica

Per decorare sottoboschi o anche giardini con terreno povero e secco, i bulbi vengono forzati industrialmente per la commercializzazione di vasetti fioriti

NoteModifica

  1. ^ Sternbergia, in The Plant List. URL consultato il 9 dicembre 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica