Stufa a fiamma inversa

La stufa a fiamma inversa, chiamata anche termostufa, è una stufa per il riscaldamento degli ambienti funzionante con la fiamma messa al rovescio e con le biomasse.

ComposizioneModifica

La stufa è composta da due vani con rispettive porte dotate di vetro: quello di sopra dove viene caricata e bruciata la legna e quello di sotto dove si vede la fiamma alta messa a testa in giù nel momento in cui la stufa è accesa. È dotata inoltre di un sistema di ventilazione forzata e di uno scarico per i fumi. Nella versione a tiraggio naturale invece, si escludono tutti quei componenti elettronici che necessitano di manutenzione. Alcuni modelli sono dotati anche di un vano per conservare la legna che non viene ancora bruciata.

FunzionamentoModifica

Questa tecnica del fuoco fornisce dei valori ottimali per l'ambiente naturale. Il bilancio di energia risulta altissimo, grazie all'eccellente efficienza ed altissimo rendimento di questa stufa.

Vantaggi e svantaggiModifica

VantaggiModifica

Il vantaggio principale è che le emissioni di polveri sottili sono scarse.

SvantaggiModifica

Voci correlateModifica

  Portale Energia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di energia