Sulaiman Badrul Alam Shah di Johor

Sulaiman Badrul Alam Shah di Johor
Sultano di Johor
In carica 1721 –
20 agosto 1760
Incoronazione 4 ottobre 1722
Predecessore Abdul Jalil Rahmat Shah
Successore Abdul Jalil Muazzam Shah
Nome completo Paduka Sri Sultan Sulaiman Badr ul-'Alam Shah Khalifat ul-Muminim ibni al-Marhum Sultan 'Abdu'l Jalil Ri'ayat Shah
Nascita 11 novembre 1699
Morte Riau, 20 agosto 1760 (60 anni)
Luogo di sepoltura Batangan, Riau
Padre Abdul Jalil Shah IV di Johor
Madre Encik Nusamah
Figli Tengku Raja Ibrahim
Tengku Raja Mansur
Tengku Raja Sabtu (Abdu)
Tengku Hawa
Tengku Raja Muhammad
Tengku 'Abdu'l Jalil
Tengku 'Abdu'l Kadir
Tengku Osman
Tengku Arif Pulai
Tengku Raja Ismail
Tengku Said
Tengku Ya'akub
Tengku Kechil Singait
Tengku Teh
Tengku Bongsu Asad Ahmad
Tengku Shams ud-din
Tengku Besar Seberang
Tengku Hamid
Tengku Raja Bakul
Tengku Teh
Tengku Raja Sunit (Sunah)
Tengku Lebar
Tengku Itam
Tengku Salamah
Tengku Jema'ah
Tengku Tengah
Tengku Khadija
Religione Musulmano sunnita

Paduka Sri Sultan Sulaiman Badr ul-'Alam Shah Khalifat ul-Muminim ibni al-Marhum Sultan 'Abdu'l Jalil Ri'ayat Shah (11 novembre 1699Riau, 20 agosto 1760) è stato sultano di Johor dal 1721 al 1760.[1][2]

Primi anni di vitaModifica

Sulaiman Badrul Alam Shah di Johor, conosciuto come Raja Sulaiman prima della sua ascesa al trono, nacque l'11 novembre 1699 ed era il quinto figlio del sultano Abdul Jalil Shah IV. Sua madre era Che Nusamah. Venne educato privatamente. Nel 1712 venne nominato governatore del Pahang, dopo essersi ribellato contro suo zio, lo Yang di-Pertuan Muda. Il 28 dicembre 1715 venne nominato erede apparente del padre.[3]

Nel 1718 il nuovo sovrano Raja Kecil lo privò di tutti i titoli. Dopo l'assassinio di suo padre, avvenuto nel 1721 venne fatto prigioniero dalle forze del Minangkabau insieme alla sorella, Tengku Tengah. Entrambi furono fatti servi del nuovo sovrano, uno portava il suo kris, l'altro la sua scatola di betel.[3]

RegnoModifica

Raja Sulaiman ottenne la corona con l'aiuto dei principi bugis che deposero Raja Kecil nel 1722. Il 4 ottobre dello stesso anno fu incoronato a Riau con il titolo di Paduka Sri Sultan Sulaiman Badr-ul'Alam Shah Khalifat ul-Muminim. Sulaiman Shah ebbe poca influenza reale nell'amministrazione del suo stato. Mentre i bugis gli permisero di mantenere la supremazia nominale, introdussero e mantennero per loro la carica di Yamtuan Muda, vero detentore del potere reale.[2]

L'influenza dei bugis era così dominante che il sultano scrisse al governatore della Malacca olandese di essere salvato da loro, senza alcun risultato. Il dominio del popolo bugis sul Johor rimase incontrastato per decenni.[2]

Si sposò diverse volte ed ebbe ventotto figli, diciotto maschi e dieci femmine.

Sulaiman Shah morì a Riau il 20 agosto 1760 e fu sepolto a Batangan. Gli succedette il sesto figlio, Tengku 'Abdu'l Jalil.[3]

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Ahmad Sarji Abdul Hamid, The Encyclopedia of Malaysia, 16 - The Rulers of Malaysia, Editions Didier Millet, 2011, ISBN 978-981-3018-54-9.