Apri il menu principale

Suore domenicane dello Spirito Santo

Le Suore domenicane dello Spirito Santo sono un istituto religioso femminile di diritto diocesano.[1]

Cenni storiciModifica

La congregazione fu fondata nell'aprile del 1872 dal priore del convento domenicano di San Marco a Firenze, Pio Alberto del Corona, con l'aiuto della vedova Elena Bonaguidi e con l'approvazione orale di Vincenzo Jandel, maestro generale dell'ordine domenicano, e di papa Pio IX.[1]

Le religiose dell'istituto osservavano le costituzioni delle monache domenicane adattate alla loro forma di vita (si dedicavano all'insegnamento). Le domenicane dello Spirito Santo furono aggregate all'ordine dei frati predicatori il 14 dicembre 1878.[1]

Posto dapprima sotto la giurisdizione della congregazione domenicana di San Marco e poi della provincia domenicana di San Marco e Sardegna, l'istituto fu eretto in congregazione di diritto diocesano dal cardinale Ermenegildo Florit, arcivescovo di Firenze, con decreto del 5 febbraio 1971.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le domenicane dello Spirito Santo si dedicano all'educazione della gioventù e all'assistenza agli anziani.[2]

Le suore sono presenti a Firenze e a Carbonia; la sede generalizia è a Firenze.[2]

Nel 1971 la congregazione contava 36 religiose in 3 case.[2]

NoteModifica

  1. ^ a b c Giancarlo Rocca, DIP, vol. III (1976), col. 944.
  2. ^ a b c d Giancarlo Rocca, DIP, vol. III (1976), col. 945.

BibliografiaModifica

  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo