Apri il menu principale

Le suore dell'Addolorata e della Santa Croce sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla C.S.A.S.C.[1]

Indice

Cenni storiciModifica

La congregazione trae le sue origini dal ritiro dell'Addolorata, un istituto fondato nel 1812 a Torre del Greco dal canonico Giuseppe Brancaccio (1773-1842) per accogliere e istruire le ragazze povere.[2]

Per gestire l'opera sorse una comunità che si organizzò come congregazione religiosa e i cui regolamenti vennero approvati dal cardinale Alessio Ascalesi, arcivescovo di Napoli, il 12 maggio 1927; la congregazione ricevette il pontificio decreto di lode il 25 febbraio 1949.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le religiose dell'istituto svolgono particolarmente opera di assistenza in favore dei giovani in difficoltà.

La sede generalizia è in via del Fontanile Arenato a Roma.[1]

Alla fine del 2008, la congregazione contava 42 religiose in 8 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1498.
  2. ^ a b J. Torres, DIP, vol. I (1974), col. 101.

BibliografiaModifica

  • Annuario Pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli Istituti di Perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.
  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo