Apri il menu principale
Stati Uniti Super Bowl XLV
Super Bowl XLV marquee at Cowboys Stadium.jpg
1 2 3 4 Totale
PIT 0 10 7 8 25
GB 14 7 0 10 31
EdizioneXLV
Data6 febbraio 2011
StadioCowboys Stadium
CittàArlington
MVPAaron Rodgers
Inno nazionaleChristina Aguilera
ArbitroWalt Anderson
Halftime showThe Black Eyed Peas
Spettatori103.219
Diffusione TV negli Stati Uniti d'America
ReteFOX
TelecronacaJoe Buck e Troy Aikman
Left arrow.svg XLIV XLVI Right arrow.svg

Il Super Bowl XLV è stato la 45ª edizione del Super Bowl, la finale del campionato della National Football League. Si è disputato il 6 febbraio 2011, al Cowboys Stadium di Arlington, in Texas, fra la squadra campione dell'American Football Conference ovvero i Pittsburgh Steelers e quella campione della National Football Conference, ovvero i Green Bay Packers. Il calcio d'inizio è stato alle 6.30 PM ET, le 0.30 italiane tra domenica 6 e lunedì 7 febbraio.

L'incontro è stato vinto dai Green Bay Packers con un punteggio di 31-25. Azioni salienti sono stati i 4 passaggi sbagliati da Ben Roethlisberger a un minuto dalla fine che hanno concesso a Green Bay di mantenersi in vantaggio.

Il 25 novembre 2010, durante l'incontro tra New Orleans Saints e Dallas Cowboys, fu annunciato che sarebbero stati i Black Eyed Peas ad esibirsi durante lo spettacolo di intrattenimento che si svolge sul campo da gioco dello stadio tra il primo e secondo tempo.

Destò inoltre molte polemiche la cantante Christina Aguilera che, durante l'esecuzione dell'inno nazionale, si confuse e sbagliò una parte del testo, suscitando un boato generale nello stadio. In seguito l'artista si scusò pubblicamente con tutti i cittadini americani.

In Italia l'evento è stato trasmesso in diretta su La7 e Dahlia TV con commento in lingua italiana e su ESPN America sul satellite in lingua originale.

Indice

StatisticheModifica

 
Il prato del Super Bowl al Cowboys Stadium

Jordy Nelson fu il miglior ricevitore della gara con 9 ricezioni per 140 yard (all'epoca entrambi record in carriera) e un touchdown,[1] oltre ad aver guadagnato altre 19 yard da un ritorno di kickoff, malgrado 3 passaggi sfuggitigli dalle mani. Greg Jennings aggiunse altre 64 yard e 2 touchdown. Ben Roethlisberger completò 25 passaggi su 40 tentativi per 263 yard e touchdown, con 2 intercetti, oltre a una corsa da 31 yard. Il suo bersaglio principale fu Mike Wallace, che ricevette 9 passaggi per 89 yard e un touchdown. Mendenhall fu il miglior corridore della partita con 64 yard ed un touchdown.[2]

Statistiche a confrontoModifica

Fonte: NFL.com Steelers Packers
Primi down 19 15
Efficienza sui terzi down 7/13 6/13
Efficienza sui quarti down 0-1 0-0
Yard totali 387 338
Yard passate 261 288
Pass. tent/compl. 25/40 24/39
Yard corse 126 50
Corse tentate 23 13
Yard per corsa 5.5 3.8
Penalità-yard 6-55 7-67
Sack subiti-yard 1-2 3-16
Fumble-persi 1-1 1-0
Intercetti tirati 2 0
Tempo di possesso 33:25 26:35

Leader individualiModifica

Steelers: passaggi
C/ATT* Yds TD INT
Ben Roethlisberger 25/40 263 2 2
Steelers: corse
Cara Yds TD LGb
Rashard Mendenhall 14 63 1 17
Steelers: ricezioni
Recc Yds TD LGb
Mike Wallace 9 89 1 25T
Hines Ward 7 78 1 17
Antoine Randle El 2 50 0 37
Emmanuel Sanders 2 17 0 13
Heath Miller 2 12 0 15
Packers: passaggi
C/ATT* Yds TD INT
Aaron Rodgers 24/39 304 3 0
Packers: corse
Cara Yds TD LGb
James Starks 11 52 0 14
Packers: ricezioni
Recc Yds TD LGb
Jordy Nelson 9 140 1 38
Greg Jennings 4 64 2 31
James Jones 5 50 0 21
Donald Driver 2 28 0 24


*Passaggi completati/tentati aPortate bGiocata più lunga cRicezioni

Formazioni titolariModifica

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica