Targhetta su La Senna ad Argenteuil, opera di Alfred Sisley.

In pittura, la targhetta è una piccola piastra posta sulla cornice di un'opera d'arte, o sul muro accanto al lavoro (soprattutto in musei e gallerie d'arte) e che porta il titolo del lavoro, il suo autore e altre informazioni pertinenti (data, tecnica, dimensioni, luogo di deposito, proprietario, donatore, numero di inventario, ecc.).

La targhetta può anche consentire di individuare facilmente le tabelle memorizzate sugli scaffali[1] di stoccaggio delle opere non esposte.

Per le opere architettoniche, la targhetta ha una forma diversa: ci sono generalmente diversi architetti. Deve essere contrassegnato con la targhetta unicamente chi ha commissionato il progetto.

Indice

Altre forme di cartelloModifica

 
Cartellino nel ritratto di Georg Giese, opera di Hans Holbein il Giovane.

Il cartellino (parola originale italiana) è la rappresentazione dipinta nel quadro, dallo stesso artista, di un foglietto con un testo esplicativo, con data e firma.

la targhetta del costruttore in ambito industriale è una piastra di metallo dove il costruttore riporta tutti i dati del prodotto.

NoteModifica

  1. ^ (FR) À propos de la peinture de Blanche Odin, par Bénédicte Magnin Bénédicte, conservatrice du musée Salies.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica