Tatra KT4

Tatra KT4
vettura tranviaria articolata
Kaliningrad town hall and tram424 cropped.jpg
Tatra KT4 in servizio a Kaliningrad
Anni di costruzione 1974-1997
Quantità prodotta 1.801
Costruttore ČKD Tatra
Lunghezza 18.110 mm
Larghezza 2.200 mm
Altezza 3.100 mm
Interperno 8.900 mm
Passo dei carrelli 1.900 mm
Massa a vuoto 20,3 t
Potenza continuativa 4 x 45 kW
Velocità massima omologata 55 / 65 km/h
Alimentazione elettrica da linea aerea
Tipo di motore TE 022H
Dati tratti da:
[1]

I tram tipo KT4 sono una serie di vetture tranviarie articolate prodotte dal 1974 al 1997 dalla casa cecoslovacca Tatra.

StoriaModifica

Il modello KT4 venne progettato espressamente per le reti tranviarie minori della Repubblica Democratica Tedesca, altimetricamente e planimetricamente tormentate, che intendevano sostituire le vetture tranviarie a due assi delle serie più vecchie.

Nel 1974 vennero costruite due vetture-prototipo, provate inizialmente sulla rete di Praga e poi su quella di Potsdam. In seguito ai risultati ottenuti, si iniziò la produzione in serie.

TipiModifica

KT4DModifica

Si trattava della versione progettata per le reti della Repubblica Democratica Tedesca; complessivamente vennero costruite 1.045 vetture, che fecero servizio sulle reti di Berlino (Est), Brandeburgo sulla Havel, Cottbus, Erfurt, Francoforte sull'Oder, Gera, Görlitz, Gotha, Lipsia, Potsdam, Plauen e Zwickau.

KT4SUModifica

Si trattava della versione per le reti dell'Unione Sovietica; complessivamente vennero costruite 435 vetture, che fecero servizio sulle reti di Eupatoria, Kaliningrad, Leopoli, Liepaja, Pjatigorsk, Tallin, Vinnica e Žitomir.

KT4YUModifica

Si trattava della versione per le reti della Jugoslavia; complessivamente vennero costruiti 271 esemplari, ripartiti fra le reti di Belgrado e di Zagabria.

KT4KModifica

Si trattava della versione per la rete di Pyongyang (capitale della Repubblica Democratica Popolare di Corea), per la quale furono costruite 50 vetture.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti