Terzanella

forma poetica

La terzanella è una forma poetica combinante aspetti della villanelle e della terza rima.[1][2] È composta da un totale di diciannove versi, con cinque terzine e una quartina conclusiva. Il verso mediano di ogni terzina si ripete come il terzo verso della strofa seguente, e il primo e il terzo verso della strofa iniziale sono rispettivamente il secondo e l'ultimo verso della quartina conclusiva; dunque, sono ripetuti complessivamente sette versi della poesia. La struttura delle rime e delle strofe è la seguente (la lettera maiuscola indica un verso ripetuto testualmente):

bCB
cDC
dED
eFE
fAFA'

O, per il finale alternativo (distico), la strofa finale è:

fFAA'

Esempi notiModifica

NoteModifica

  1. ^ John Drury, The poetry dictionary, Writer's Digest, 2006, p. 148, ISBN 978-1-58297-329-6.
  2. ^ Tina D. Moffett Eliopulos, Todd Scott, The Everything Writing Poetry Book: A Practical Guide To Style, Structure, Form, And Expression, Everything, 2005, p. 119, ISBN 978-1-59337-322-1.
  Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura