Apri il menu principale
The Automatic
The Automatic1.jpg
Paese d'origineGalles Galles
GenereRock alternativo[1]
Indie rock[1]
Periodo di attività musicale2000 – in attività
Album pubblicati3
Studio3
Live0
Raccolte0
Sito ufficiale

Gli Automatic sono un gruppo musicale pop punk britannico formato a Cowbridge, in Galles, ma residente a Cardiff.

Indice

StoriaModifica

Nel 1996, agli ultimi anni delle scuole medie, all'età di 13 anni, Rob Hawkins, James Frost, Iwan Griffiths e Alex Pennie, formano una band chiamata in origine The White Rabbit. Quando entrerà a far parte della band Paul Mullen, la band cambierà il nome in quello attuale. Il gruppo firma un contratto con l'etichetta indipendente B-Unique Records e con la Epitaph Records.

Nel novembre del 2005 il gruppo rilascia il primo singolo ufficiale (già registrato nel 2002) Recover, che riesce a vendere solamente 1500 copie in vinile. Altri due singoli (Raoul, Monster) si susseguono tra di loro, e in Gran Bretagna riscuotono successo, già prima dell'uscita del loro disco d'esordio.

Nel luglio del 2006 esce il loro attessissimo album d'esordio Not Accepted Anywhere, che scala le chart britanniche arrivando al 4º posto tra gli album più venduti. In Italia il loro successo approderà più tardi: i singoli Recover e Monster, usciranno nell'agosto del 2006, e il loro album a settembre. Mentre il loro successo si è dilagato in buona parte dei paesi dell'Europa occidentale, negli Stati Uniti e in Canada, la band tiene una serie di concerti che li porta ad avere successo oltreoceano. Nel settembre del 2006, gli Automatic pubblicano il loro live EP Live At The 100 Club, registrato al 100 Club di Londra. Alla fine dell'anno gli Automatic ricevono una serie di nomine al Pop Factory Award come miglior band giovanile, miglior performance, miglior artista britannico e artista dell'anno 2006.

Nel giugno del 2007, nella loro pagina di MySpace, la band ha annunciato di aver quasi terminato il loro secondo album, This Is a Fix, uscito nel 2008. Intanto il loro tastierista Alex Pennie ha annunciato di dover lasciare la band.

Stile e influenzeModifica

Sebbene gli Automatic siano catalogabili come pop punk, il loro sound mostra anche influenze della dance. Loro stessi si sono definiti Disco-Electro-pop-punk-rock, e dai loro brani si possono riscontrare influenze da parte di artisti della scena pop-punk come Green Day, blink-182 e Sum 41, della scena dance punk, come LCD Soundsystem, The Rapture, Liars e !!! e da altri artisti influenti del rock alternativo come Muse, Ash, Radiohead e Blur.[senza fonte]

MembriModifica

Formazione attualeModifica

Ex-componentiModifica

DiscografiaModifica

Premi VintiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) The Automatic, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 4 ottobre 2018.  

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE10340390-5
  Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk