Tiorba
Theorbo.png
Una tiorba con quattordici cori, realizzata nel 2005 dal liutaio Giuseppe Tumiati
Informazioni generali
Origine Italia
Invenzione XVI secolo
Inventore Antonio Bardi (attrib.)
Classificazione 321.321-5
Cordofoni composti, con corde parallele alla cassa armonica, a pizzico
Famiglia Liuti a manico corto
Uso
Musica barocca
Genealogia
 Antecedenti
Liuto

La tiorba (in lingua francese théorbe, in inglese theorbo) è uno strumento musicale.

Grande liuto basso caratterizzato sia da una paletta rivolta verso l'interno tipicamente liutistica a cui sono fissate le corde tese sulla tastiera, sia da un prolungamento del manico (tratta nella definizione di Alessandro Piccinini, Intavolatura di Liuto, Bologna 1623-39), da cui partono un numero variabile di bordoni ben più lunghi delle altre corde (o cori), i quali venivano suonati esclusivamente a vuoto. Nella loro parte terminale tutte le corde sono fissate ad un ponticello. Tale strumento può arrivare a montare sino a 12 paia di corde.

Si distinguono due tipi di tiorba: la tiorba romana, detta principalmente chitarrone, e la tiorba indicata anche come padovana, differenti per numero di cori in quanto la tiorba padovana ne conta otto sul manico e otto bordoni, e per le dimensioni di cassa armonica, manico e tratta, che nel chitarrone sono più lunghi.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE4185092-0 · BNF (FRcb12175608p (data)
  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica