Apri il menu principale

Todor Skrimov

pallavolista bulgaro
Todor Skrimov
Todor skrimov2.JPG
Nazionalità Bulgaria Bulgaria
Altezza 191 cm
Peso 82 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Schiacciatore
Squadra Enisej
Carriera
Giovanili
2003-2007Giallo e Nero.svg Minyor Pernik
2007-2009Fréjus
Squadre di club
2009-2013Paris
2013-2015Top Volley Latina
2015-2017Powervolley Milano
2017-2018NOVA
2018-2019Callipo
2019-Enisej
Nazionale
2011-Bulgaria Bulgaria
Statistiche aggiornate al 9 maggio 2017

Todor Asenov Skrimov (in bulgaro Тодор Скримов?; Pernik, 9 gennaio 1990) è un pallavolista bulgaro.

Gioca nel ruolo di schiacciatore nell'Enisej.

CarrieraModifica

La carriera di Todor Skrimov inizia a livello giovanile nella squadra della sua città, il Minyor Pernik, prima di trasferirsi in Francia e continuare a giocare nel settore giovanile del Fréjus. Inizia la carriera professionistica nella stagione 2009-10, esordendo nel massimo campionato francese col Paris: nel corso delle quattro stagioni col club parigino disputa la finale scudetto 2012-13, persa contro il Tours; nel 2011 riceve la prima chiamata in nazionale, prendendo parte al campionato europeo.

Nella stagione 2013-14 viene ingaggiato dalla Top Volley di Latina nella Serie A1 italiana, dove gioca per due annate, passando poi nella stagione 2015-16 alla Powervolley Milano, dove resta altre due annate; nel corso dell'esperienza meneghina, è costretto ad interrompere temporaneamente l'attività agonistica per l'asportazione di un tumore del rene[1].

Per il campionato 2017-18 si accasa al NOVA, militante nella Superliga russa, per poi ritornare nella Serie A1 italiana con la Callipo nella stagione 2018-19.

Nell'annata seguente torna nuovamente nel massimo campionato russo, ingaggiato dall'Enisej.

PalmarèsModifica

Nazionale (competizioni minori)Modifica

Premi individualiModifica

  • 2011 - Ligue A: Miglior schiacciatore

NoteModifica

  1. ^ Volley, Skrimov operato per un tumore: già in campo 28 giorni dopo, su foxsports.it, 13 novembre 2016. URL consultato il 31 ottobre 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica