Torneo di Londra 1883

Il Torneo di Londra 1883 fu un forte torneo internazionale di scacchi disputato tra i migliori giocatori dell'epoca.

Johannes Zukertort, vincitore del torneo.

StoriaModifica

Il torneo fu patrocinato dal Duca Leopoldo (a cui fu dedicato il libro pubblicato in seguito)[1] e tra gli organizzatori vi era Marmaduke Wyvill. La formula era un doppio girone all'italiana e fu utilizzato per la prima volta un orologio per scacchi con due quadranti per misurare il tempo, realizzato da T.B. Wilson di Manchester. Ogni patta veniva rigiocata due volte, in caso anche la terza partita terminasse patta veniva assegnato mezzo punto ad entrambi i giocatori.

La vittoria andò a Johannes Zukertort, che fu autore di una prestazione magistrale (22/26) aggiudicandosi il torneo con tre turni di anticipo. Infatti delle prime 23 partite ne aveva vinte 22 (perdendo solo una partita contro Steinitz), poi però a vittoria matematica garantita ebbe un crollo, probabilmente dovuto alla stanchezza, perdendo le ultime tre partite contro giocatori nettamente più deboli: Mackenzie (5°), Sellman (12°) e Mortimer (13°).

Secondo e terzo furono Wilhelm Steinitz (19/26) e Joseph Henry Blackburne (16,5/26). Il torneo consolidò la posizione di Zukertort come principale rivale di Steinitz, dando origine al dualismo tra gli appassionati su chi fosse effettivamente il migliore giocatore del mondo, tale rivalità sfocerà nel primo campionato mondiale della storia.

Al torneo è legato un episodio curioso: durante il banchetto d'inaugurazione il presidente del St. George Chess Club propose un brindisi al miglior giocatore del mondo e sia Zukertort che Steinitz si alzarono contemporaneamente per ringraziare, dando origine ad un momento di imbarazzo. Tuttavia Edward Winter ha messo in dubbio la realtà di questo episodio, o che sia stato comunque ingigantito.[2]

ClassificaModifica

Londra 1883
 # Giocatore  1  2  3  4  5  6  7  8  9 10 11 12 13 14 Totale
 1   Johannes Zukertort    -- 01 11 11 10 11 11 11 11 11 11 10 10 11
22
 2   Wilhelm Steinitz [3] 10 -- 01 00 11 01 11 00 11 11 11 11 11 11
19
 3   Joseph Blackburne 00 10 -- 01 00 10 11 10 ½1 01 11 11 11 11
16½
 4   Mikhail Chigorin 00 11 10 -- 11 01 01 01 10 10 10 11 10 11
16
 5   George Mackenzie 01 00 11 00 -- ½½ 01 01 01 01 11 ½1 11 11
15½
 6   Berthold Englisch 00 10 01 10 ½½ -- 00 ½1 01 01 11 11 11 11
15½
 7   James Mason 00 00 00 10 10 11 -- 10 10 11 ½1 11 11 11
15½
 8   Samuel Rosenthal 00 11 01 10 10 ½0 01 -- ½1 10 01 01 11 11
15
 9   Simon Winawer 00 00 ½0 01 10 10 01 ½0 -- 01 10 11 11 11
13
10   Henry Bird 00 00 10 01 10 10 00 01 10 -- 00 11 11 11
12
11   Josef Noa 00 00 00 01 00 00 ½0 10 01 11 -- 01 11 01
12   Alexander Sellman 01 00 00 00 ½0 00 00 10 00 00 10 -- 11 01
13   James Mortimer 01 00 00 01 00 00 00 00 00 00 00 00 -- 01
3
14   Arthur Skipworth 00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 10 10 10 --
3

NoteModifica

  1. ^ (EN) Edward Winter, Prince Leopold, Duke of Albany, in Chess Notes 4044, 4 dicembre 2005. URL consultato il 13 agosto 2012.
  2. ^ (EN) Chess Notes 4360, by Edward Winter, 13 May 2006
  3. ^ Nato in Austria-Ungheria, Steinitz si era trasferito a Londra nel 1862 e aveva preso la cittadinanza britannica.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Scacchi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di scacchi