Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Tossiemia (igienismo).
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

La tossiemia è il rilievo di sostanze nel sangue a concentrazioni tossiche per l'organismo in questione[1][2].

Nel caso di tossine di provenienza batterica, queste possono esser prodotte

  • sia durante l'infezione, e in questo caso si parla di tossinfezione, in presenza o meno di batteriemia (il tetano, nel primo caso; la pneumococcosi, nel secondo);
  • sia esternamente all'organismo, come per esempio quelle deposte nei cibi, e in questo caso si parla di tossicosi (è il caso del botulismo dovuto alla presenza in circolo di tossina botulinica).

Le tossine batteriche possono causare una sindrome da shock tossico. Tra queste:

  1. da enterotossina F, TSCT-1, tossina prodotta da un ceppo di Stafilococco aureo,
  2. da enterotossina SGA, prodotta dallo Streptococco di gruppo A, spesso complicazione di una fascite o miosite necrotizzante.

NoteModifica

  1. ^ Tossiemia sul Dizionario di Medicina Treccani
  2. ^ Tossiemia sul Dizionario della Salute del Corriere della Sera

Voci correlateModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina