Trasferimento distributivo per coniugazione

Il Trasferimento distributivo per coniugazione è una modalità di riproduzione degli esseri viventi scoperta e pubblicata il 10 luglio 2013 su PLOS Biology da scienziati del Wadsworth Center del New York State Department of Health ad Albany[1]. Viene descritta come una via di mezzo tra la riproduzione sessuata e asessuata , la quale possiede le migliori caratteristiche di entrambe. La riproduzione a è stata studiata per la prima volta nel batterio Mycobacterium smegmatis dove frammenti di DNA si trasferiscono da un donatore a un ricevente e se questo scambio di geni risulta proficuo allora il batterio procede alla riproduzione asessuata. Sei geni determinerebbero se il batterio è donatore o ricevente[2].

NoteModifica

  1. ^ http://www.plosbiology.org/article/info%3Adoi%2F10.1371%2Fjournal.pbio.1001602 Distributive Conjugal Transfer in Mycobacteria Generates Progeny with Meiotic-Like Genome-Wide Mosaicism, Allowing Mapping of a Mating Identity Locus, PLOS Biology
  2. ^ http://www.lescienze.it/news/2013/07/10/news/traferimento_geni_micobatteri-1735717/ Il meglio della riproduzione asessuata e di quella sessuata, Le Scienze
  Portale Biologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biologia