Treta Yuga

Yugas.png

Nella religione induista, il Tretā Yuga (devanagari: त्रेता युग) è la seconda delle quattro ere di evoluzione della vita (yuga) e precisamente il periodo durante il quale l'essere umano riesce a comprendere il magnetismo divino il quale è all'origine delle varie forze elettriche. Il magnetismo è in stretta correlazione con l'esistenza di tutto il creato.

Secondo Sri Yukteswar il Tretā Yuga ha una durata di 3.600 anni divini, ovvero 1.296.000 anni solari[1]. La sua alba e il suo tramonto (ovvero i suoi sandhi) hanno entrambi la stessa durata di 300 anni (cioè: 300+3.000+300=3.600 anni). I sandhi sono i periodi di transizione tra i rispettivi Yuga.

Secondo René Guénon gli anni indicati nei dati tradizionali sarebbero simbolicamente esagerati al fine di sviare i profani. Facendo comparazione con dati di altre tradizioni, indica per il Treta Yuga la durata di 19440 anni che corrisponde all'incirca a tre quarti di un ciclo di Precessione degli Equinozi.

NoteModifica

  1. ^ Timings of the Four Yugas, su www.stephen-knapp.com. URL consultato il 1º marzo 2019.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Mahāyuga
  4 320 000 anni  
alba Kṛtayuga crepuscolo alba Tretāyuga crepuscolo alba Dvāparayuga crepuscolo alba Kaliyuga crepuscolo
144 000 1 440 000 144 000 108 000 1 080 000 108 000 72 000 720 000 72 000 36 000 360 000 36 000