Questa pagina non è protetta, ma se possibile evitate di modificarla.

Babel utente
it-N Questo utente può contribuire con un livello madrelingua in italiano.
en-4 This user has near native speaker knowledge of English.
grc-3 Ὅδε ὁ χρώμενος ἀνωτέραν γνῶσιν τῆς ἀρχαίας ἑλληνικῆς ἔχει.
la-3 Hic usor probe ac Latine conferre potest.
fr-3 Cet utilisateur dispose de connaissances avancées en français.
Utenti per lingua
Informazioni
Crystal Clear app date D24.png Questo utente è un wikipediano da 3 anni, 10 mesi e 8 giorni.
Wikipedia-logo-it.png Oggi è sabato 24 settembre 2022
Liceo ginnasio scipione maffei.JPG Questo utente è una studentessa presso il Liceo ginnasio statale Scipione Maffei di Verona.
VeronaView.jpg Questo utente vive a Verona.
MS A la recherche du temps perdu.jpg Questo utente apprezza la letteratura, in particolare la Francese.

«Il suo modo di scrivere si collega senza dubbio alla nostra migliore tradizione. Qualcuno fa notare che le sue opere non sono di lettura molto facile. Ma io non mi stancherò mai di affermare che dobbiamo accogliere con entusiasmo gli autori difficili del nostro tempo. Se qualcuno li leggerà, non sarà solamente per la loro piacevolezza. Essi ci riportano a Montaigne, a Descartes, a Bossuet e ad altri che vale forse ancora la pena di leggere.»

(Paul Valéry)

«Vi erano i signori che si facevano la guerra tra di loro; v'era il re che faceva la guerra al cardinale; v'era lo spagnolo che faceva la guerra al re. Poi oltre a queste guerre pubbliche o private, segrete o palesi, vi erano anche i ladri, i mendicanti, gli ugonotti, i lupi e gli staffieri che facevano la guerra a tutti. I cittadini si armavano sempre contro i ladri, i lupi e gli staffieri; spesso contro i signori e gli ugonotti; poche volte contro il re, e mai contro il cardinale e lo spagnolo. Da questa abitudine derivò che in quel primo lunedì d'aprile 1625 i cittadini, sentendo il rumore e non vedendo né lo stendardo giallo e rosso, né la livrea del duca di Richelieu, si precipitarono verso l'albergo Franc-Meunier.»

(Alexandre Dumas (padre), I tre moschettieri)