«La novità epocale di Wikimedia sta proprio nel fatto che può contenere un numero di voci immensamente superiore a un'enciclopedia tradizionale. Per definizione, già adesso, un'infinità di voci di wikipedia non avrebbero trovato posto nella Treccani: voler limitare questa caratteristica e pretendere di irrigidire wikipedia dentro un concetto obsoleto di enciclopedicità equivale a buttar via uno dei suoi punti di forza»

(Alessandro Barbero)