Apri il menu principale
Yuri Iori
Nazionalità Italia Italia
Altezza 166 cm
Peso 45 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Giallo e Nero.png Torpagnotta 2L
Carriera
Squadre di club1
2004-2008 600px Blu Royal con fascette Bianche.svg Savio - (5)
2008-2010 Rosso e Giallo.png Roma Sei 42 (19)
2010-2011 Arancione chiaro Bianco e Nero (Bordato).svg B. San Lorenzo 14 (1)
2011- Giallo e Nero.png Torpagnotta 2L 3 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 02 gennaio 2013

Yuri Iori (Roma, 7 Gennaio 1997) è un calciatore italiano, attaccante del Torpagnotta 2L.

Durante l'anno 2009-2010 è stato capocannoniere del campionato con 12 reti, anno in cui la squadra in cui militava si piazzò al primo posto nel suo girone.

Indice

BiografiaModifica

Nato nella Città Eterna nei primi giorni dell'anno da Cesare Iori, anche lui grande bomber, e Paola, entrambi nati a Roma. La sua formazione calcistica nasce già dai primi anni grazie agli insegnamenti del padre e l'allenamento con i compagni nella piazza del suo quartiere Casalbertone.

É tifoso della Lazio da quando è nato, passione trasmessagli da entrambi i genitori e adora andare in Curva Nord a fare il tifo per lei. Ama la musica, il cinema e uscire con gli amici.

Nel credo religioso si dichiara ateo e disprezza assolutamente la politica. Gli vengono mosse molte critiche a causa dei suoi ideali e lo accusano di essere razzista e addirittura nazista. Il ragazzo ha smentito tutte le sue accuse dicendo semplicemente di disprezzare lo stato di Israele e non gli ebrei.

CarrieraModifica

SavioModifica

Nella primavera del 2004 firma per il Savio Roma, società romana. Dopo un periodo di "prova" decide di continuare la sua carriera nella società biancoblu. Col club Iori gioca principalmente amichevoli e tornei e solo nell'ultimo anno ha partecipato al campionato, segnando il suo primo goal contro il Villagordiani e successivamente una tripletta contro il Ciampino. L'ultima presenza al Savio del giocatore si è vista nel torneo estivo al Futbol Club. Quel giorno la squadra si classificò al quarto posto su sedici partecipanti, venendo superati solo dal Tor Tre Teste, dalla Lazio e dalla Libertas Centocelle.

Roma SeiModifica

Nell'Agosto 2008 la svolta: il nuovo orario degli allenamenti non combaciava con quelli scolastici e Iori fu costretto a cambiare club. La scelta ricadde sulla società Pro Roma e il ragazzo, seppur a malincuore, accettò il trasferimento. La società però ebbe una scissione societaria, formando una squadra col nome della società satellite Roma Sei. Iori accettò di far parte al club insieme a molti altri suoi amici.

Il campionato inizia a rilento: la squadra non ingrana una marcia vincente in campionato e non spicca mai nei posti più alti della classifica e terminando al settimo posto. Nella stagione Iori sigla la maggior parte dei goal nei tornei svolti durante natale e l'estate. Il torneo che cambia completamente la squadra è il Torneo di Lunghezza. La squadra sembra credere nella vittoria di questo torneo e Iori aiuta il club a vincerelo con i suoi goal. La squadra gioca bene e vince il primo di una lunga serie di trofei.

La stagione 2009-2010 fu la migliore per il ragazzo. Grazie all'ottima preparazione della squadra Iori riesce ad esprimere il meglio di se stesso. Però la prima parte di stagione il mister lo fa giocare come ala sinistra, limitando di molto l'efficacia del giocatore in attacco e sigla un solo goal ma la squadra naviga comunque nella zona alta della classifica. Le vacanze di natale cambiarono qualcosa. Il mister scelse finalmente di far giocare il ragazzo come punta centrale e i risultati cominciarono a vedersi.

In una partita casalinga contro il Futura Calcio il ragazzo siglò un poker micidiale con un magnifico goal di tacco come Mancini. Nelle altre partite Iori si divise tra goal ed assist, portando la sua squadra in vetta al campionato. L'ultima partita era decisiva per il campionato e dal punto di vista personale anche per i giocatori. Tre di questi infatti erano in competizione per il titolo di capocannoniere del torneo: Iori, Volpe e Santori. La partita contro il Villanova si concluse con lo straordinario risultato di 11-0 e Iori con una tripletta vinse il titolo di cannoniere del torneo con 12 goal (due goal sopra Volpe e Santori) e il club riuscì nell'impresa di vincere il campionato.

Il club è ormai conosciuto da molte altre società che lo invitano a partecipare a molti tornei. La maggior parte di questi vennero vinti proprio dalla squadra di Iori e il più "famoso" fu quello a Lunghezza, il Memorial Fabio R. Dopo la fase a gironi passata agevolmente e la fase ad eliminazione diretta, il club arrivò in finale sfidando i padroni di casa del Lunghezza. La gara terminò 1-1 e ai calci di rigore furono proprio i giallorossi a vincere il trofeo.

Basilica San LorenzoModifica

Dopo l'annata straordinaria la squadra si disgregò completamente e alcuni di essi passarono alla società arancionera Basilica San Lorenzo. La squadra sembrava motivata per ripetere il grande campionato dell'anno prima ma purtroppo incontrarono delle difficoltà. Inoltre il ragazzo non trovava spazio a causa di alcune discussioni con l'allenatore. A febbraio la squadra navigava nei bassifondi della classifica e rischiava seriamente la retrocessione e l'allenatore fu criticato dalla società e dai tifosi.

Il colpo più duro per la squadra furono le dimissioni dell'allenatore prima della partita contro la Lupa Frascati, che disorientarono la squadra anche se l'adrenalina era elevatissima. Finì 1-2 per gli ospiti e il club si ritrovò in zona retrocessione e senza allenatore. Venne chiamato ad allenare la squadra uno dei dirigenti che stavano affianco alla squadra. La squadra sembrava aver preso fiducia e riuscirono in un clamorosa rimonta arrivando al sesto posto in classifica. Iori trova più spazio in attacco e sigla un goal nel finale di stagione.

Torpagnotta 2LModifica

Un litigio con la Basilica San Lorenzo costringe Iori a cercare un nuovo club ma i suoi piani furono cancellati dopo il grave infortunio subito con la frattura di ulna e radio del braccio sinistro nel settembre 2011. Passarono due mesi circa e il ragazzo poteva tornare a giocare a calcio, tuttavia era demotivato e fuori forma. Arrivarono offerte di varie squadre come la Libertas Centocelle, il Tor Sapienza e il Villagordiani ma il ragazzo le rifiutò tutte e decise di smettere con gli allenamenti.

Tuttavia questo non lo allontanò dal calcio giocato. La sua classe formò una squadra che potè misurarsi contro le altre classi della scuola: il Torpagnotta 2L. Iori decise di giocare nel club della classe per non spegnere completamente la sua passione per il calcio. L'esordio con il club fu contro il 1H, partita persa per un goal di scarto con una rete siglata dal centravanti. Iori e la sua classe giocarono anche contro il 1F di Giannuzzo che furono agevolmente sconfitti. Dopo due goal, Iori si infortuna al piede, non riesce a finire la gara al massimo seppur segnando un altro goal.

L'estate 2012 riserva brutte sorprese. Ancora una volta il braccio si rompe e Iori deve rimanere 6 mesi fuori. Al rietro dopo l'infortunio il Torpagnotta 2L sfida il 2H di Monteleone e De Carolis. La partita non ha storia: i primi 30 minuti erano equilibrati e il risultato era fermo sul 3-3 ma l'equilibrio della squadra e della partita si disgregò pian piano e venne persa per 14-8.

Arrivato il 2013 Iori dichiara che cercherà di rimettersi in forma tornando il bomber che era ai tempi in cui giocava a Roma Sei.

PalmarèsModifica

ClubModifica

  •   Scudetto: 1
Roma Sei: 2009-2010
  •   Torneo di Lunghezza: 2
Roma Sei: 2008-2009, 2009-2010

IndividualeModifica

  • Capocannoniere del Campionato: 1
Roma Sei 2009-2010 (12 goal)