Apri il menu principale


vdBH 28
Nebulosa a riflessione
VdBH 28.jpg
vdBH 28
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazioneVele
Ascensione retta08h 58m 26s[1]
Declinazione-43° 26′ 8″[1]
Coordinate galattichel = 264,8; b = +01,5[2]
Distanza2300 a.l.
(700 pc)
Magnitudine apparente (V)11,25 (stella centrale)[2]
Dimensione apparente (V)1,0' x 1,0'[2]
Caratteristiche fisiche
TipoNebulosa a riflessione
ClasseI[2]
Caratteristiche rilevantiparte di Vela R2
Altre designazioni
BRAN 215
Mappa di localizzazione
VdBH 28
Vela IAU.svg
Categoria di nebulose a riflessione

Coordinate: Carta celeste 08h 58m 26s, -43° 26′ 08″

vdBH 28 è una nebulosa a riflessione visibile nella costellazione delle Vele.

Si individua nella parte nordoccidentale della costellazione, circa 2,5° ad SSW rispetto alla stella λ Velorum (Suhail); la stella che la illumina è di magnitudine 11,25 e si può individuare con un telescopio amatoriale di media potenza. La debole nebulosità invece si rivela nelle foto astronomiche particolarmente sensibili. Il periodo più indicato per la sua osservazione nel cielo serale ricade fra dicembre e aprile; è osservabile tuttavia principalmente dalle regioni australi ed equatoriali.

Si tratta di una tenue nube di gas illuminata da una delle stelle appartenenti all'associazione Vela R2, un'associazione OB frammista a polveri interstellari situata a circa 700 parsec (2300 anni luce) e legata alle nubi C e D del Vela Molecular Ridge, un grande complesso nebuloso molecolare.[3] Questa stella è catalogata anche come CD-42 4834 ed è una stella azzurra di classe spettrale B5V con forti linee di emissione (una stella Be); la sua magnitudine è pari a 11,25, sebbene presenti delle leggere variazioni dell'ordine di 0,2 magnitudini. Questa variabilità fa sì che la stella sia identificata anche con una sigla da stella variabile, V392 Velorum.[4]

NoteModifica

  1. ^ a b Simbad Query Result, su simbad.u-strasbg.fr. URL consultato il 10 gennaio 2010.
  2. ^ a b c d van den Bergh, S.; Herbst, W., Catalogue of southern stars embedded in nebulosity., in Astronomical Journal, vol. 80, marzo 1975, pp. 208 - 211, DOI:10.1086/111733. URL consultato il 10 gennaio 2010.
  3. ^ Herbst, W., R-associations IV. Vela R2, a young stellar group, in Astronomical Journal, vol. 80, settembre 1975, pp. 683 - 688, 751 - 752, DOI:10.1086/111798. URL consultato il 10 gennaio 2010.
  4. ^ The International Variable Stars Index - AAVSO, su result for V392 Velorum. URL consultato il 10 gennaio 2010.

BibliografiaModifica

  • Tirion, Rappaport, Lovi, Uranometria 2000.0 - Volume II - The Southern Hemisphere to +6°, Richmond, Virginia, USA, Willmann-Bell, inc., 1987, ISBN 0-943396-15-8.
  • Tirion, Sinnott, Sky Atlas 2000.0 - Second Edition, Cambridge, USA, Cambridge University Press, 1998, ISBN 0-933346-90-5.

Voci correlateModifica

  Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari