Apri il menu principale


vdBH 7
Nebulosa a riflessione
VdBH 7.jpg
vdBH 7
Dati osservativi
(epoca J2000)
CostellazionePoppa
Ascensione retta08h 13m 22s[1]
Declinazione-38° 26′ 18″[1]
Coordinate galattichel = 255,7; b = -02,3[2]
Distanza3100 a.l.
(950 pc)
Magnitudine apparente (V)7,73 (stella centrale)[2]
Dimensione apparente (V)7,2' x 7,2'[2]
Caratteristiche fisiche
TipoNebulosa a riflessione
ClasseI[2]
Mappa di localizzazione
VdBH 7
Puppis IAU.svg
Categoria di nebulose a riflessione

Coordinate: Carta celeste 08h 13m 22s, -38° 26′ 18″

vdBH 7 è una nebulosa a riflessione visibile nella costellazione della Poppa.

La sua posizione si individua con facilità, grazie alla presenza della brillante stella Naos (ζ Puppis); da questa stella occorre muoversi in direzione ENE fino a raggiungere la h1 Puppis, una gigante arancione di magnitudine 4,44, e da qui per circa 80 primi d'arco in direzione NNW.

Si presenta come una macchia estesa in particolare verso sudovest e si trova sul bordo di una nebulosa oscura che corre nella stessa direzione, catalogata come DC 255.9-2.6.[3] La stella che la illumina appare immersa nella nube e possiede una magnitudine apparente pari a 7,73; questa stella è catalogata come HD 68416 ed è una stella bianco-azzurra di sequenza principale di classe spettrale B3V, la cui radiazione conferisce ai gas che la circondano una colorazione bluastra ben evidente.[4] La distanza della nube si aggira sui 3100 anni luce e fa quindi parte dell'associazione Puppis R2, legata fisicamente al Vela Molecular Ridge.[5]

NoteModifica

  1. ^ a b Simbad Query Result, su simbad.u-strasbg.fr. URL consultato il 15 ottobre 2009.
  2. ^ a b c d van den Bergh, S.; Herbst, W., Catalogue of southern stars embedded in nebulosity., in Astronomical Journal, vol. 80, marzo 1975, pp. 208 - 211, DOI:10.1086/111733. URL consultato il 18 ottobre 2009.
  3. ^ Hartley, M.; Tritton, S. B.; Manchester, R. N.; Smith, R. M.; Goss, W. M., A catalogue of southern dark clouds, in Astronomy and Astrophysics Supplement Series, vol. 63, nº 1, gennaio 1986, pp. 27-48. URL consultato il 18 ottobre 2009.
  4. ^ Rousseau, J. M.; Perie, J. P., Astrometric positions of stars associated with nebulosities in the southern hemisphere, in Astronomy and Astrophysics Supplement, febbraio 1996, pp. 517-530. URL consultato il 18 ottobre 2009.
  5. ^ Herbst, W., R associations. I - UBV photometry and MK spectroscopy of stars in southern reflection nebulae, in Astronomical Journa, vol. 80, marzo 1975, pp. 212-226, DOI:10.1086/111734. URL consultato il 16 gennaio 2010.

BibliografiaModifica

  • Tirion, Rappaport, Lovi, Uranometria 2000.0 - Volume II - The Southern Hemisphere to +6°, Richmond, Virginia, USA, Willmann-Bell, inc., 1987, ISBN 0-943396-15-8.
  • Tirion, Sinnott, Sky Atlas 2000.0 - Second Edition, Cambridge, USA, Cambridge University Press, 1998, ISBN 0-933346-90-5.

Voci correlateModifica

  Portale Oggetti del profondo cielo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di oggetti non stellari