Vincenzo Maria Cimarelli

naturalista e storico italiano

Vincenzo Maria Cimarelli (Corinaldo, 11 novembre 1585Brescia, 1662) è stato un naturalista e storico italiano.

Copertina del libro "Istorie dello Stato di Urbino" (1642)

Fu frate domenicano e inquisitore del Santo Uffizio.

BiografiaModifica

Scarse le notizia biografiche, la sua figura è nota soprattutto per esser stato l'autore di un'opera storica sul Ducato di Urbino, incentrata soprattutto sulla sua città natale Corinaldo e su Suasa, la città romana a cui lo scrittore faceva risalire le origini.

A Corinaldo si conservano la sua casa natale e, nell'archivio comunale, alcune lettere preziose per la ricostruzione del profilo biografico dell'autore.

La sua decisione di diventare religioso viene dallo stesso Cimarelli motivata con un evento a suo dire prodigioso: si trovava nei pressi dell'anfiteatro di Suasa quando in un giorno di festa tre contadini che erano intenti a lavorare, vennero folgorati.

Nel 1604 entrò nei Domenicani. Dal 1615 al 1629 fu teologo alla corte del Ducato di Urbino. Sempre ad Urbino fece parte dell'Accademia degli Assorditi con il nome di "Oscuro".

Svolse la sua attività di inquisitore a Gubbio, in seguito si spostò a Crema ed infine a Brescia.

OpereModifica

Tra le sue opere si ricordano:

  • Istorie dello Stato d'Vrbino da' Senoni detta Vmbria Senonia e de lor gran fatti in Italia, delle città, e luochi che in essa al presente si trouano, di quelle che distrutte già furono famose et di Corinalto che dalle ceneri di Suasa hebbe l'origine., Brescia, 1642
  • Risolutioni filosofiche, politiche, e morali del p. m. & inquisitore F. Vincenzo Maria Cimarelli portate da lui con euidenza di ragioni, similitudini, essempi, & esperienze, tratte da più occulti segreti della natura, e massime politiche, sopra varie difficoltà. Preposteli nel viaggio, ch'ei fece per l'Italia, Grecia, Sicilia, e Malta. Con un trattato speculatiuo di alcune lettioni accademiche, Brescia, 1655
  • Aggionta d'alcuni capitoli al libro delle risolutioni filosofiche del p. Cimarelli. Ritrouati da Siluio Cimarelli tra gli scritti dell'autore del medesimo libro.., Brescia, 1662
  • Trattato speculatiuo e morale sopra tre lettioni accademiche / del f. Vincenzo M. Cimarelli; Estratte da' suoi scritti & date in luce da Siluio Cimarelli suo pronipote

Le ultime due sono state pubblicate postume del pronipote Silvio Cimarelli nel 1655.

BibliografiaModifica

  • Bibliotheca Chronologica Illustrium Virorum Provinciae Lombardiae Sacri Ordinis Praedicatorum di A. Rovetta, Bologna 1691, pag 181
  • Scriptores Ordinis Praedicatorum di J. Quétif e J. Echard, Parigi 1721, II, 2, pagg 599
  • Biblioteca picena, III, a cura di T. Moro e F. Vecchietti, Osimo 1793, pagg 211
  • Corinaldo, l'assedio del 1517 di Mario Carafoli, pp 9–14, Corinaldo 1984
  • Atti del Convegno di studi su Vincenzo Maria Cimarelli da Corinaldo (1585-1662) : storico dello Stato di Urbino, naturalista, maestro e inquisitore domenicano : nel 4. centenario della nascita : Corinaldo, 29 dicembre 1985, Corinaldo 1988, che contiene i seguenti contributi:
    • Vita ed opera di un tardo umanista di Dario Cingolani
    • Vincenzo Maria Cimarelli storiografo del Seicento di Marinella Bonvini Mazzanti
    • Corinaldo nel III libro delle Istorie dello Stato di Urbino di Eros Gregorini
    • Iscrizione latine in Cimarelli di Alberto Polverari
  • Per la storia romana della provincia di Pesaro e Urbino di Ulrico Agnati, 1999, L'erma di Bretschneider, ISBN 8882650707 (Il libro su GoogleBooks)

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN54493588 · ISNI (EN0000 0000 6121 0109 · SBN SBLV188268 · BAV 495/167583 · GND (DE1055263837 · WorldCat Identities (ENviaf-54493588