Apri il menu principale

Volodymyr Petrovyč Filatov

medico sovietico
Filatov nei primi anni quaranta

Volodymyr Petrovyč Filatov (in russo: Владимир Петрович Филaтoв?, traslitterato: Vladimir Petrovič Filatov; in ucraino: Володимир Петрович Філатов?; Romodanovskij rajon, 27 febbraio 1875, 15 febbraio del calendario giuliano[1]Odessa, 30 ottobre 1956) è stato un medico sovietico.

BiografiaModifica

È stato il più insigne oftalmologo e chirurgo ucraino. Fu il nipote di Nil Filatov, pediatra russo.

La sua più grande scoperta fu l'introduzione di un nuovo metodo di terapia per i tessuti danneggiati dell'occhio, in particolare la cornea. Filatov fu in grado di dimostrare che lo stesso principio aveva possibilità di utilizzo in ogni altro campo medico, poiché i tessuti di ogni organo sono in grado di rigenerarsi partendo da materiale sano. Curiosamente, il suo primo esperimento in tal senso gli fu suggerito dall'intuito che aveva sviluppato nel suo hobby preferito, il giardinaggio.

L'insieme delle sue scoperte si riassume nella sua frase: «Tutto il tessuto vivo, tagliato dal proprio supporto e mantenuto in condizioni di difficile sopravvivenza, creerà delle sostanze che renderanno possibile al tessuto di sopravvivere».

Oggi a Odessa esiste un istituto per la cura dei tessuti che porta il suo nome, e dipende direttamente dall'Accademia Ucraina delle Scienze.

NoteModifica

  1. ^ Nelle zone appartenute all'Impero russo il calendario gregoriano venne introdotto il 14 febbraio 1918.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN40175829 · ISNI (EN0000 0000 5538 2262 · LCCN (ENnr2004016669 · GND (DE118859544 · WorldCat Identities (ENnr2004-016669
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie