Wikipedia:Bar/Discussioni/L'Unità ci cita. Sbagliando.

Pix.gif
L'Unità ci cita. Sbagliando. NAVIGAZIONE


Per la morte di Pio Laghi L'Unità (on-line, non so nel cartaceo) ha, in un primo articolo dell'11 gennaio, riportato paro paro (3° capoverso) una citazione allora presente nella voce. Ovviamente senza citare wikipedia. La citazione filo-dittatoriale, riportata dalla stampa governativa, era decontestualizzata, priva di fonti e sbagliata come luogo e data. Il tiro viene parzialmente corretto in un secondo articolo del 12. Adesso ho aggiunto nella voce un po' di roba, tra cui l'info che neanche una settimana dopo le pubblicazioni dei quotidiani Laghi scrisse al Vaticano che la stampa manipolava e distorceva le sue frasi. Chissà perché ho l'impressione che L'Unità questo non lo pubblicherà mai... --RR 20:10, 12 gen 2009 (CET)

A quanto pare non è stata l'unica. Almeno quello ha citato wikipedia --RR 20:14, 12 gen 2009 (CET)
bene, l'importante è che po' di POV ci sia sempre. Questo è un gioiellino (grassetto mio):

«I media argentini dell'epoca, controllati dal regime, riportarono alcune affermazioni attribuite al nunzio che furono lette come un appoggio alla giunta militare e al suo operato»

per non parlare della valutazione legale:

«L'accusa, corredata da scarsi riscontri oggettivi»

contrapposta a:

«Di contro, un'ampia inchiesta giornalistica»

cari saluti --Fioravante Patrone 10:04, 13 gen 2009 (CET)

Chissà se sbagliano anche i giornali spagnoli e argentini, quando scrivono [1]:

“Era más brutal que los propios militares en sus relaciones con las familias de los desaparecidos”, aseguró Angelina Boitano, madre de dos desaparecidos ítalo-argentinos e integrante de la agrupación Familiares de Detenidos Desaparecidos, que en 1979 se acercó a Laghi junto a otras familias para pedirle apoyo

Evelyn Lamartine, madre superiora de las monjas francesas Alice Domon y Leónie Duquet, secuestradas y desaparecidas en la iglesia de la Santa Cruz, en 1977, recordó que uno de los primeros lugares a los que acudió fue a las oficinas de Laghi. “Salió al patio a mirarnos como si fuéramos bichos asquerosos (Uscì in giardino a guardarci come fossimo insetti disgustosi). `Yo no sé nada, nosotros no sabemos nada’ nos dijo. Y por algo habrá sido. Yo dije, esto te va a caer a vos, Dios no se olvida de lo que dijiste.” --Guillermo Hispano (msg) 11:05, 13 gen 2009 (CET)

La buona notizia è che se qualcuno vuole integrare-modificare-correggere la voce Pio Laghi nessuno lo impedisce.
La cattiva notizia è che (o se) qualcuno pensa di poter inserire la testimonianza di una desaparecida. --RR 13:30, 13 gen 2009 (CET)
La cattiva notizia è che tu non conosci lo spagnolo, altrimenti avresti capito che le testimonianze su questo grande cardinale - che Dio lo perdoni - sono di persone vive e vegete. Ma, si sa, il porporato nulla sapeva: era troppo impegnato a giocare a tennis con i dittatori e non era delicato chiedere a loro notizie su qualche decina di migliaia di persone scomparse. Guillermo Hispano (msg) 15:15, 13 gen 2009 (CET)
Premesso che in effetti non conosco bene lo spagnolo, mi sa che hai ragione, avevo inteso che aveva guardato "come insetti schifosi" le tre sequestrate e sparite (mirarnos, fuéramos...). Converrai che così com'è l'articolo passa dal plurale a un resoconto al singolare e poi ancora al plurale senza motivo. Ergo, se vuoi metterlo nella voce mi sta bene, non così ma col ref preciso di dove, quando e a chi la madre ha raccontato sta cosa. E, se c'è, col POV del cardinale. --RR 17:18, 13 gen 2009 (CET)
Ci sono diverse testimonianze di sopravvissuti ai campi di detenzione argentina che parlano di visite del nunzio apostolico a tali campi, altri che parlano di suoi interventi lucidi a favore dell'uccisione di oppositori del regime, la sua partecipazione a messe in scena, una delle quali vede coinvolte come vittime due suore. Inoltre un suo discorso è considerato il manifesto della chiesa argentina dell'epoca, la più reazionaria (su cui per lungo tempo si è indagato in relazione alla morte di Paolo VI). Un piccolo sunto (con alcune fonti), lo trovate qui. --Skyluke 21:32, 13 gen 2009 (CET)

Ribadisco ancora (forse non sono chiaro): se vuoi/volete inserire testimonianze su un eventuale operato scorretto di Laghi nessuno lo impedisce. Quello che mi preme segnalare è che queste testimonianze siano precise, contestualizzate e con ref. Per esempio, nella pagina che dici, viene citato come "il manifesto d’appoggio al genocidio espresso dal nunzio apostolico Pio Laghi" un copia-incolla di frasi che Laghi:

  • disse solo 3 mesi dopo il golpe, quando -mi par di capire- il meccanismo di desaparecidos, lager e voli della morte non era stato attualizzato;
  • non rivolto alla "cupola" della giunta in sè ma a militari operanti nella provincia Tucuman contro i guerriglieri comunisti dell'ERP che, in quanto guerriglieri, uccidevano rapivano rapinavano;
  • neanche una settimana dopo lo stesso Laghi sconfessò e accusò i media di manipolazione.

Tutto questi particolari il sito che riporti, come tanti altri, non li dice, e converrai che non è un metodo di informazione onesto. Che WP non deve assecondare--RR 08:15, 14 gen 2009 (CET)