Apri il menu principale
Wilhelm Christian Müller

Wilhelm Christian Müller (Wasungen, 7 marzo 1752Brema, 13 luglio 1831) è stato un musicista, insegnante e viaggiatore tedesco.

BiografiaModifica

Dopo aver studiato a Gottinga, Müller lavora come insegnante privato ad Altona, dove incontra Joachim Heinrich Campe. Nel 1778 si trasferisce a Brema, dove fonda una scuola privata. Nel 1784 divenne direttore musicale e cantore presso la scuola della cattedrale di Brema. La musica assume un ruolo fondamentale nella teoria educativa di Müller, influenzata anche dalle idee di Joachim Heinrich Campe, Johann Bernhard Basedow e Johann Heinrich Pestalozzi. Nel 1817 abbandona l'incarico a Brema e intraprende un viaggio verso l'Italia con la figlia Elise, pianista, di cui scrive un resoconto nelle sue Briefe aus Italien. Durante il viaggio conosce a Vienna Ludwig van Beethoven, il 3 ottobre 1820[1] .

OpereModifica

 
Briefe an deutsche Freunde von einer Reise durch Italien, über Sachsen, Böhmen und Oestreich, 1824

NoteModifica

  1. ^ Beethoven aus der Sicht seiner Zeitgenossen, hrsg. von Klaus Martin Kopitz und Rainer Cadenbach, München 2009, Volume 2, pp. 600–613.
Controllo di autoritàVIAF (EN5713123 · ISNI (EN0000 0000 7969 9336 · LCCN (ENn97004365 · GND (DE117612529 · BNF (FRcb11563608j (data) · CERL cnp01489089