Yahya ibn Mahmud al-Wasiti

miniatore e calligrafo arabo-iracheno

Yahya ibn Mahmud al-Wasiti in arabo: يحيى بن محمود الواسطي‎ (... – ...; fl. XIII secolo) è stato un pittore e calligrafo iracheno del XIII secolo[1][2][3], noto per le sue illustrazioni del Maqamat di al-Hariri.

Un'illustrazione dal libro del XIII secolo prodotto a Baghdad da al-Wasiti che mostra un mercato di schiavi nella città di Zabid, nello Yemen.

BiografiaModifica

Nacque probabilmente a Wasit واسط a sud di Baghdad.[4] Nel 1236-37 trascrisse e illustrò una copia del Maqamat di al-Hariri abbreviato tipicamente in Maqamat e noto anche come Assemblies,[5] una serie di aneddoti di satira sociale scritti da Al-Hariri di Bassora. Le illustrazioni di Al-Wasiti, che sono tra i migliori esempi di uno stile usato nel XIII secolo, sono state fonte d'ispirazione per il moderno movimento artistico di Baghdad nel XX secolo.[6]

Si sa molto poco della sua vita. Apparteneva alla scuola di pittura del XIII secolo ed era noto per il suo stile pittorico articolato.[7]

Illustrazioni da MaqamatModifica

In totale, il Maqmat ha 96 illustrazioni, tutte di al-Wasiti. Sono di "qualità eccezionale con composizione raffinata, figure espressive e colori vividi ma controllati" e forniscono ai lettori "serie affascinanti di scorci e commenti sulla vita islamica del XIII secolo".[8]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Kanan Makiya, The Monument: Art, Vulgarity, and Responsibility in Iraq, University of California Press, 1991, p. 92, ISBN 9780520073760.
    «Arab painter al wasiti.».
  2. ^ (EN) Gannit Ankori, Palestinian Art, Reaktion Books, 2013, ISBN 9781780232416.
  3. ^ (EN) Explorers: Tales of Endurance and Exploration, Penguin, 2010, ISBN 9780756675110.
  4. ^ Jonathan Bloom and Sheila S. Blair (eds), Grove Encyclopedia of Islamic Art & Architecture, Oxford University Press, 2009, p.210; Kember, P. (ed.), Benezit Dictionary of Asian Artists, Oxford University Press, 2012, ISBN 9780199923014
  5. ^ Jonathan Bloom and Sheila S. Blair (eds), Grove Encyclopedia of Islamic Art & Architecture, Oxford University Press, 2009, p.294
  6. ^ Wijdan, A. (ed.), Contemporary Art From The Islamic World, p.166
  7. ^ "Yaḥyā ibn Maḥmūd al-Wāsiṭī," in: Encyclopædia Britannica, Online:
  8. ^ "Yaḥyā ibn Maḥmūd al-Wāsiṭī," in: Encyclopædia Britannica, Online:

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/156284