Yasmine Etemad-Amini

avvocato e attivista iraniana

Yasmine Etemad-Amini (Teheran, 26 luglio 1968) è un'attivista e avvocata iraniana naturalizzata statunitense.

Moglie del pretendente al trono di Persia, Reza Ciro Pahlavi, è pertanto nota anche come Yasmine Pahlavi.

BiografiaModifica

Ha frequentato l'istituto privato Tehran Community School nella capitale persiana fino a quando le crescenti tensioni alla fine degli anni '70 costrinsero la sua famiglia, di forti sentimenti filomonarchici, a lasciare definitivamente il Paese.

Yasmine dal 1979 vive negli USA. Si è laureata in Scienze Politiche alla George Washington University, ottenendo poi anche un dottorato.

Ha lavorato per dieci anni come procuratore legale presso il Children's Law Center di Washington in rappresentanza dei diritti dei giovani a rischio e delle persone svantaggiate. Membro del Maryland Bar Association, è stata anche uno dei creatori della Fondazione per i bambini dell'Iran, il cui scopo era e rimane quello di fornire servizi di assistenza sanitaria a bambini iraniani o di origine iraniana, indipendentemente da razza, colore, credo, appartenenza politica. L'11 febbraio 2014 ha rassegnato le dimissioni dal suo ruolo di leader e da ogni incarico nella Fondazione.

Il 27 novembre 2018 ha comunicato di essere affetta da un tumore al seno.

Risiede a Potomac con Reza Ciro Pahlavi, da lei sposato nel 1986. La coppia ha tre figlie: Noor, Iman e Farah.