Apri il menu principale

Zanobi Acciaiuoli

monaco, scrittore e traduttore italiano

Zanobi Acciaiuoli O.P. (Firenze, 25 maggio 1461Roma, 27 luglio 1519) è stato un monaco cristiano, scrittore e traduttore italiano, bibliotecario vaticano sotto Papa Leone X e membro della famiglia fiorentina degli Acciaiuoli.

Stemma degli Acciaiuoli

Era figlio di Raffaele Acciaiuoli.

BiografiaModifica

 
Oratio in laudem urbis Romae

Dopo essere diventato frate domenicano, nel 1495, apprese il greco e l'ebraico in tarda età, diventando per la sua erudizione bibliotecario pontificio nel 1518.

Lavorò molto come traduttore soprattutto dal greco antico al latino, traducendo autori come Eusebio di Cesarea, Olimpiodoro di Tebe e Teodoreto di Cirro. Oltre alle traduzioni, scrisse un panegirico della città di Napoli, il testo teologico Liber de vindicta Dei contra peccatores e alcuni poemi.

Morì a 58 anni a Roma. Nella Biblioteca Vaticana è conservata la sua copia personale del testo di Eusebio, ricca di note e annotazioni e siglata sul frontespizio come "F. Zenobii Acciolj".

OpereModifica

TraduzioniModifica

Opere originaliModifica

  • Liber de vindicta Dei contra peccatores

BibliografiaModifica

  • Marcello Vannucci, Le grandi famiglie di Firenze, Newton Compton Editori, 2006 ISBN 88-8289-531-9

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2510380 · ISNI (EN0000 0001 2046 3801 · SBN IT\ICCU\BVEV\046573 · LCCN (ENn88274505 · GND (DE119600404 · BNF (FRcb12157164v (data) · CERL cnp01117946 · WorldCat Identities (ENn88-274505