Zoilo (prefetto del pretorio)

funzionario bizantino

Zoilo (latino: Zoilus; floruit 433-451; ... – ...) fu un funzionario dell'Impero romano d'Oriente.

BiografiaModifica

Prima del 443 ricoprì una carica che lo poneva al governo della Siria, o come Comes Orientis o come Consularis Syriae; prima che Anatolio divenisse magister militum (carica in cui è attestato nel 443), Zoilo, Memnonio e Callisto furono mandati ad Antiochia dall'imperatore Teodosio II, e in questa città Zoilo fece erigere una stoà imperiale.

Prima del 442 ricoprì una prefettura del pretorio, onoraria o forse quella dell'Illirico; nel 444 fu Prefetto del pretorio d'Oriente.

Nel 451 partecipò a diverse sessioni del concilio di Calcedonia; assunse posizioni contrarie a quelle dei nestoriani.

BibliografiaModifica

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie