'Na sera 'e maggio

canzone del 1937 di Egidio Pisano e Giuseppe Cioffi
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi 'Na sera 'e maggio (disambigua).
'Na sera 'e maggio
ArtistaEnzo Romagnoli
Autore/iGigi Pisano e Giuseppe Cioffi
GenereCanzone napoletana
Esecuzioni notevoliCarlo Buti, Francesco Albanese, Giulietta Sacco, Mario Lanza, The Flippers, Mina
Pubblicazione originale
Incisione'Na sera 'e maggio/L'ammore quanno è ammore
Data1938
EtichettaOdeon Go 19378

, Neil Sedaka

'Na sera 'e maggio (it.: Una sera di maggio) è una canzone napoletana scritta nel 1937 dalla coppia Pisano-Cioffi rispettivamente autori del testo e della musica; fu l’ultimo grande successo che si diffuse da Napoli prima dello scoppio della seconda guerra mondiale.

Storia e significato del testoModifica

«Quanno se dice "Sì", tiènelo a mente,
Nun s' ha da fá murì nu core amante.
Tu mme diciste "Sì" na sera 'e maggio,
e mo tiene 'o curaggio 'e mme lassà!»

Gli autori del brano principalmente sono stati attivi nella macchietta e prolifici autori del repertorio della canzone umoristica napoletana, per cui questa canzone è un'eccezione. Il testo racconta la storia di un addio, con l’innamorato che non si capacita della fine di un amore nato durante una sera di maggio. Il brano fu eseguito per la prima volta da Vittorio Parisi al Teatro Bellini[1].

NoteModifica

  1. ^ Scheda su Radionapoli Encyclopedia leggi online