Apri il menu principale

Dipartimento per il lavoro fra le donne

ufficio del Comitato centrale del Partito bolscevico
(Reindirizzamento da Ženotdel)

Il Dipartimento per il lavoro fra le donne (in russo: Отдел по работе среди женщин?, traslitterato: Otdel po rabote sredi ženščin), dal luglio 1926 Dipartimento delle operaie e delle contadine (Отдел работниц и крестьянок, Otdel rabotnic i krest'janok), noto anche come Dipartimento femminile (Женский отдел, Žensckij otdel), abbreviato in Ženotdel (Женотдел), è stato un reparto attivo presso il Comitato centrale del Partito bolscevico tra il 1919 e il 1930.

StoriaModifica

Il dipartimento fu istituito nel settembre 1919 attraverso la riorganizzazione della precedente Commissione per la propaganda e l'agitazione tra le donne. La prima direttrice dell'ufficio fu Inessa Armand, che morì un anno più tardi e fu sostituita da Aleksandra Kollontaj. Il dipartimento fu soppresso nel gennaio 1930,[1] e le sue funzioni furono svolte dai reparti femminili degli uffici per l'agitazione e le campagne di massa, attivi fino al 1934,[2] quando Stalin dichiarò risolta la questione femminile.[3]

DirettriciModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica