Apri il menu principale
3 in/40 Type 3
8 cm/40 Type 3
Japanese Type 3 Navy 80mm AA Gun.jpg
Un Type 3 navale al Santuario Yasukuni.
Tipocannone navale antiaereo
OrigineGiappone Impero giapponese
Impiego
UtilizzatoriNaval Ensign of Japan.svgMarina imperiale giapponese
ConflittiSeconda guerra mondiale
Produzione
Data progettazione1914
Entrata in servizio1916
Ritiro dal servizio1945
Varianti8 cm/40 Type 11
8 cm/40 Type 88
Descrizione
Peso600 kg
Lunghezza canna3.203 mm
Rigaturadestrorsa costante a 16-24 principi
Calibro76,2 mm
Tipo munizionicartoccio proietto
Peso proiettile9,25 kg
Azionamentootturatore a cuneo orizzontale
Cadenza di tiro13-20 colpi/min
Velocità alla volata680 m/s
Gittata massima10.800 m
Elevazione-7°/+75°
Velocità elevazione7-10°/sec
Angolo di tiro360°
Velocità di rotazione10°-11°/sec
voci di artiglierie navali presenti su Wikipedia

Il 8 cm/40 Type 3 era un cannone navale antiaereo in calibro 76,2 mm e canna lunga 40 calibri, impiegato dalla Marina imperiale giapponese durante la seconda guerra mondiale. Il nome era dovuto all'anno di adozione da parte della Marina imperiale, il terzo di regno dell'imperatore del Giappone Taishō, cioè il 1914.[2]

Indice

StoriaModifica

Il pezzo fu accettato dalla marina nel 1914 come 3 in/40 Type 3 ed entrò in servizio nel 1916; con la standardizzazione sul sistema metrico, il 5 ottobre 1917 esso ricevette la nuova denominazione 8 cm/40 Type 3, con il calibro arrotondato al centimetro. Nel 1922, undicesimo anno di regno di Taishō, venne accettata la versione migliorata 8 cm/40 Type 11, entrata in servizio nel 1926. Durante la seconda guerra mondiale entrambi i modelli operarono sia imbarcati su diverse classi di incrociatori e cacciatorpediniere che nelle difese terrestri.[1]

Nel 1928 la marina accettò il 8 cm/40 Type 88, versione ottimizzata per l'installazione sulla coperta dei sommergibili.[1] Il nome era dovuto all'anno di adozione da parte della marina, anno imperiale 2588, corrispondente al 1928 del calendario gregoriano.[2]

TecnicaModifica

 
Un Type 3 terrestre catturato a Guadalcanal.

La bocca da fuoco del Type 89 pesava da sola 600 kg ed era lunga 3,2 metri. Le canne Type I e II avevano una rigatura destrorsa costante a 16 principi, mentre sulle canne Type III, IV e VII la rigatura era a 24 principi. La vita utile della canna era di 1.200-2.000 colpi. La bocca da fuoco, dotata di un voluminoso sistema di rinculo sovrastante la canna ed otturatore a cuneo orizzontale, era incavalcata su affusto a piedistallo singolo, pesante 3,35 t, con brandeggio ed elevazione manuale. La gittata massima con alzo 45° era di 10,8 km; il tiro utile antiaereo alla massima volata era di 7,5 km.[1]

Il pezzo utilizzava munizioni fisse a cartoccio proietto; la munizione completa era lunga 282 mm e pesava 9,25 kg, dei quali 5,99 kg costituiti dalla granata HE (con 0,48 kg di esplosivo) e 0,9 kg dalla carica di lancio di C-3. Era disponibile anche una particolare munizione antisommergibile, lunga 285 mm, con velocità alla volata di 250 m/s ed una gittata di 3.200 m. Poteva penetrare per 8 m nell'acqua, quota periscopio dei sommergibili del tempo, e forare 25 mm di lamiera d'acciaio.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Japan 8 cm/40 (3") 3rd Year Type, 11th Year Type and Type 88.
  2. ^ a b War Department Special Series No 25 Japanese Field Artillery October 1944.

BibliografiaModifica

  • Campbell, John, Naval Weapons of World War Two, Naval Institute Press, 1985, ISBN 0-87021-459-4.
  • Whitley, M.J., Cruisers of World War Two, Brockhampton Press, 1995, ISBN 1-86019-874-0.
  • REPORTS OF THE U. S. NAVAL TECHNICAL MISSION TO JAPAN 1945–1946, report O-54(N): Japanese Naval Guns, 1946
  • REPORTS OF THE U. S. NAVAL TECHNICAL MISSION TO JAPAN 1945–1946, O-19, Japanese Projectiles General Types, 1946
  • War Department TM-E-30-480 Handbook on Japanese Military Forces September 1944

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica