Apri il menu principale

A caccia di un angelo

romanzo scritto da Robert Crais
A caccia di un angelo
Titolo originaleStalking the Angel
AutoreRobert Crais
1ª ed. originale1989
GenereRomanzo
Sottogenerepoliziesco
Lingua originaleinglese
AmbientazioneLos Angeles
PersonaggiElvis Cole, Joe Pike
SerieCole & Pike
Preceduto daCorrida a Los Angeles
Seguito daLa città dorme

A caccia di un angelo (Stalking the Angel) è un romanzo poliziesco di Robert Crais, stampato nel 1989 dalla Arnoldo Mondadori Editore nella collana Il Giallo Mondadori con il numero n. 2200, la traduzione è di Ida Egger.

TramaModifica

La bionda che entra nell'ufficio dell'investigatore privato di Los Angeles, Elvis Cole, è la cosa più bella che lui abbia mai visto. Accanto a lei, il famoso magnate Bradley Warren. Se non fosse stato per il sorriso della bionda e per l'assegno in bianco che Warren gli offre, Cole li avrebbe buttati fuori. Bradley Warren ha perso qualcosa di molto prezioso che appartiene a qualcun altro: un manoscritto giapponese del XVIII secolo, chiamato Hagakure.

È una specie di vangelo dei samurai. E vale tre milioni di dollari. Qualcuno lo ha sottratto dalla cassaforte nella villa di Warren a Beverly Hills. Cole deve solo rintracciarlo. Assieme al socio Joe Pike, parte alla ricerca della temibile mafia giapponese che opera a Los Angeles, la famigerata yakuza. Come se non bastasse, scompare Mimi, la figlia di Warren il quale furibondo licenzia Cole per incapacità. Ma Elvis è cocciuto e continua le indagini per conto suo fino ad arrivare a una insospettabile e amara verità.

EdizioniModifica