Acacio Antonio de Ripoll

giurista spagnolo

Acacio Antonio de Ripoll (15771657) è stato un giurista spagnolo.

De magistratus logiae maris, 1660 (Milano, Fondazione Mansutti).

BiografiaModifica

Di famiglia aristocratica, ebbe prima una famiglia e poi fu ordinato sacerdote, dopo essersi laureato in diritto civile e canonico all'Università di Salamanca. In seguito diventa docente all'Università di Huesca e poi a Barcellona. Nominato uditore alla Lonja de Mar di Barcellona, con giurisdizione sul commercio, ricopre anche l'incarico di esattore, finché non viene rimosso per aver favorito la monarchia durante la guerra di secessione della Catalogna. Scrisse due trattati di diritto civile e due di diritto processuale, nonché un saggio sui diritti reali. La sua opera più rilevante è De magistratus logiae maris antiquitate, un saggio di diritto commerciale del 1655. Nell'opera Ripoll propone l'analisi delle assicurazione riportando le ordinanze e le norme straniere.

BibliografiaModifica

  • M.J. Peláez, Diccionario crìtico de juristas españoles, portugueses y latinoamericanos (hispánicos, brasileños, quebequenses y restantes francófonos, Saragozza-Barcellona: Universidad de Malaga, 2006, vol. 2, tomo 1, pp. 396–397.
  • Fondazione Mansutti, Quaderni di sicurtà. Documenti di storia dell'assicurazione, a cura di M. Bonomelli, schede bibliografiche di C. Di Battista, note critiche di F. Mansutti. Milano: Electa, 2011, pp. 266–268.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN66859410 · ISNI (EN0000 0000 6143 8680 · GND (DE102558906 · BNE (ESXX1089578 (data) · CERL cnp00983728 · WorldCat Identities (ENviaf-66859410