Apri il menu principale

Acanthoceras

genere di animale della famiglia Acanthoceratidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Acanthoceras
Acanthoceras cenomanense 01.jpg
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Mollusca
Classe Cephalopoda
Sottoclasse Ammonoidea
Ordine Ammonitida
Sottordine Acanthoceratina
Famiglia Acanthoceratidae
Genere Acanthoceras

Acanthoceras è un mollusco cefalopode estinto appartenente alle ammoniti. Visse nel corso del Cretaceo superiore (Cenomaniano, 100-94 milioni di anni fa). I suoi resti si rinvengono principalmente in Europa e Africa del Nord.

DescrizioneModifica

Questa forma era una delle ammoniti più tipiche del Cretaceo superiore, dotata di una conchiglia insolitamente spessa e dotata di ricchi ornamenti. La sezione della conchiglia era vagamente quadrata e l'ultimo giro non era molto alto. Le coste erano spesse ma semplici, diritte e dotate di tubercoli spessi e arrotondati, posti lateralmente e vicino al bordo sifonale. Acanthoceras era un'ammonite di dimensioni medie, la cui conchiglia raggiungeva facilmente il diametro di circa dieci centimetri. Una delle specie più note è Acanthoceras rhotomagense.

ClassificazioneModifica

Acanthoceras è il genere tipo di un sottordine di ammoniti sviluppatosi nel Cretaceo, gli acantoceratini (Acanthoceratina). Queste forme evolsero conchiglie insolitamente spesse e dalle coste notevoli; non si sa con certezza a cosa fu dovuto questo sviluppo, e anche le abitudini di vita e di regime alimentare rimangono misteriose. Sembra comunque che i gusci spessi e ornati fossero una caratteristica delle ultime ammoniti note. Tra gli altri generi di acantoceratini, da ricordare Mantelliceras.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica