Apri il menu principale

Achille Pizziolo

Ex arbitro di calcio italiano
Achille Pizziolo
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Federazione Italia Italia
Sezione Firenze
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1932-1947 Serie A Arbitro

Achille Pizziolo (Castellammare Adriatico, 15 dicembre 1897Firenze, 20 maggio 1977) è stato un arbitro di calcio italiano.

CarrieraModifica

Abruzzese di Castellammare Adriatico (oggi Pescara), prese la tessera nel 1928.[1]

Per dodici stagioni è stato un arbitro di Serie A quale aderente al "Gruppo Fiorentino Arbitri". La Sezione gli attribuisce 124 partite arbitrate in Serie A senza conteggiare la Coppa Italia[2], non distinguendo dalle 116 del girone unico[3] e le rimanenti della stagione 1945-1946 che sono state quantificate in 8 da un unico libro a stampa.[4]

Aveva esordito a Roma dirigendo la partita Roma-Triestina (4-0) del 2 ottobre 1932.[5][6]
Ha chiuso la sua carriera arbitrale a Torino il 29 giugno 1947 dirigendo Torino-Milan (6-2).[7][8]

NoteModifica

  1. ^ Barlassina, p. 24.
  2. ^ AIA Firenze.
  3. ^ calcio-seriea.net, che non tiene conto del campionato misto di Divisione Nazionale 1945-1946.
  4. ^ Matarrese, p. 86, solo per la stagione 1945-1946.
  5. ^ calcio-seriea, Roma-Triestina 4-0.
  6. ^ Fontanelli 1932-33.
  7. ^ calcio-seriea, Torino-Milan 6-2.
  8. ^ Almanacco 1948, p. 134.

BibliografiaModifica

  • Rinaldo Barlassina, Agendina del calcio 1933-1934, Milano - Via Galilei, La Gazzetta dello Sport, 1933, pp. 24, contiene i dati anagrafici completi e l'anno in cui ha preso la tessera di arbitro nel paragrafo "Gli arbitri della Divisione Nazionale Serie A e Serie B".
  • Almanacco illustrato del calcio 1948, Modena, Edizioni Panini, 1947, p. 134.
  • La storia del calcio - Campionato 1945-46, Milano, Edizioni Giemme di Giuseppe Matarrese, 1991, p. 86 e 103.
  • Carlo Fontanelli, Potere bianconero - I campionati italiani della stagione 1932-33, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., 2003, p. 8.

Collegamenti esterniModifica