Acquedotto dell'Aqua Crabra

acquedotto dell'antica città di Tusculum
Acquedotto dell'Aqua Crabra
Fragment de plan indiquant la distribution de l’eau Crabra, à Tusculum.png
Frammento di un piano che mostra la distribuzione dell'acqua nei pressi di Tusculum, CIL VI, 1261
Civiltàromana
Localizzazione
StatoItalia Italia
ProvinciaRoma Roma
Mappa di localizzazione

Coordinate: 41°47′53.66″N 12°42′38.56″E / 41.79824°N 12.71071°E41.79824; 12.71071

L'acquedotto dell'Aqua Crabra (in latino: Aqua Crabra) era un corso d'acqua, situato nell'antica città di Tusculum.

StoriaModifica

L'acquedotto viene descritto da Cicerone nella sua orazione De Lege Agraria, grazie alla quale è noto che esso fornì acqua alla sua villa nei pressi di Tusculum,[1][2] e anche da Sesto Giulio Frontino.[3][4]

Theodor Mommsen interpretò il testo del frammento CIL VI, 1261, collegato all'Aqua Crabra, anche se non vi è alcuna menzione specifica nel testo frammentario.[5]

Le scoperte archeologiche annunciate nel dicembre 2014, in occasione degli scavi della Linea C di Roma, tuttavia, sono state preliminarmente collegate all'Aqua Crabra; questa scoperta, infatti, consiste in un grande serbatoio idraulico, forse il più grande conosciuto nella città antica, insieme a una ruota idraulica e attrezzi agricoli.[6][7][8]

Il corso d'acqua viene a volte indicato come Marana.[9]

NoteModifica

  1. ^ Cicerone, 3.9.7.
  2. ^ Marzano, p. 167.
  3. ^ Frontino, 9.4.1.
  4. ^ Evans, p. 61.
  5. ^ Bannon, p. 80-.
  6. ^ (EN) Down on the farm: Dig for Rome subway finds ancient ag business with pitchfork, waterwheel, in US News and World Report, 2014.
  7. ^ (EN) Largest ancient Roman water basin uncovered Massive structure dates back to 3rd century BC, in ANSA, 2014.
  8. ^ R. Rea, Archeologia nel suburbio di Roma. La stazione S. Giovanni della Linea C della metropolitana,, in in A. F. Ferrandes, G., Pardini (a cura di) Le regole del gioco: tracce, archeologi, racconti. Studi in onore di Clementina Panella,, Roma 2016,, pp. 425-442.
  9. ^ Smith, p. 21.

BibliografiaModifica

Fonti anticheModifica

Fonti moderneModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica