Linea C (metropolitana di Roma)

linea della metropolitana di Roma


La linea C è una linea della metropolitana di Roma che attraversa la parte sud-orientale della città. Collega il capolinea provvisorio di San Giovanni con il capolinea di Monte Compatri-Pantano, situato nel comune di Monte Compatri. È la linea metropolitana automatica più lunga d'Italia.

Linea C
Logo
Logo
ReteMetropolitana di Roma
StatoBandiera dell'Italia Italia
CittàRoma
Apertura2014
Ultima estensione2018
GestoreATAC
Sito webwww.atac.roma.it/
Caratteristiche
Stazioni22 (+ 3 in costruzione + 6 in progettazione)
Lunghezza18,7 (+ 2,8 in costruzione + 6,5 in progettazione) km
Distanza media
tra stazioni
857 m
Tempo di percorrenza34 min
Trazione1500 V =
Scartamento1 435 mm
Materiale rotabileMetropolitana Automatica AnsaldoBreda (MC100)
Statistiche 2019
Passeggeri giornalieri51 300
Passeggeri annuali18 724 395[1]
Mappa della linea
pianta
pianta

Si estende per 18,7 km[2] con 22 fermate, di cui una di interscambio con la linea A (San Giovanni) e altre due con la ferrovia Roma-Giardinetti. Sono inoltre in costruzione altre tre stazioni, di cui una di interscambio con la linea B (Colosseo[3]),[4] nonché la realizzazione di un nodo di scambio con le linee ferroviarie FL1 e FL3 presso la fermata di Pigneto.[5] Sono previste ulteriori 7 stazioni della linea (tratte T2 e T1), di cui una di interscambio con la linea A ad Ottaviano, con finanziamenti fino al 2032 stanziati nella legge di bilancio 2023.[6]

Si tratta della prima metropolitana romana con convogli automatici senza personale a bordo, costruiti da AnsaldoBreda, e dotata di un sistema di porte che separa la banchina dai binari ferroviari.[7] È l'unica linea di metropolitana di tipo pesante automatica in Italia ed è contraddistinta dal colore verde usato per le decorazioni interne dei treni, delle stazioni e per la colorazione sulle mappe.

Storia modifica

Il progetto e i lavori modifica

La storia della terza linea della metropolitana di Roma comincia negli anni novanta con l'erogazione dei primi finanziamenti statali per parte della linea e i progetti preliminari con annesse valutazioni per l'impatto ambientale che avrebbe avuto; si prevedeva di aprire la terza linea in vista del giubileo del 2000.[8] Nel dicembre 2001 il CIPE inserì la linea C tra le opere strategiche della legge obiettivo.[9] L'anno successivo, dopo l'approvazione del progetto da parte del comune, lo Stato finanziò parte del tracciato,[9] nel 2004 venne approvato il progetto anche da parte del CIPE e nel 2005 venne pubblicato il bando di gara per l'affidamento dei lavori.[9] La gara venne vinta dall'ATI "Metro C s.c.p.a.", nata come società per azioni, composta da Astaldi (34,5%), Vianini Lavori (34,5%), Ansaldo Trasporti Sistemi Ferroviari (14%), Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi (10%), Consorzio Cooperative Costruzioni (7%).

Nel maggio 2006 furono aperti i cantieri per le prime indagini archeologiche.[9] Il rinvenimento di manufatti edilizi di epoca romana in largo di Torre Argentina portò alla cancellazione della stazione Argentina dal progetto.[10] A luglio 2007 vennero aperti i cantieri da San Giovanni ad Alessandrino[9] e nel maggio 2008 furono varate, a pochi giorni di distanza l'una dall'altra, le due "talpe" TBM nel pozzo d'introduzione del cantiere Giardinetti.[9]

Nel luglio 2008 venne chiuso il tratto Pantano-Giardinetti della linea ferroviaria ex concessa Roma Laziali-Pantano in modo da far confluire nel tratto in superficie il percorso della linea C. Il 9 ottobre, durante gli scavi archeologici a Piazza Venezia, fu rinvenuto un edificio di epoca imperiale che si suppone sia l'Athenaeum di Adriano.[11]

Il 28 aprile 2010 il sindaco di Roma annunciò nuove date per il completamento dei lavori: fine 2013 per la tratta "Monte Compatri-Pantano - San Giovanni", 2016 per la tratta "San Giovanni-Fori Imperiali" e 2018 per l'intera linea "Monte Compatri-Pantano-Clodio/Mazzini", con due anni di ritardo rispetto al programma originale, malgrado l'ATI avesse vinto la gara proprio in virtù del teorico accorciamento di due anni sui tempi originariamente previsti.[12]

Il 2 luglio 2011 Roma Metropolitane diede la notizia che gli scavi della tratta prioritaria fino a San Giovanni erano stati completati.

L'inaugurazione e i primi prolungamenti modifica

Il 15 dicembre 2013 il primo tratto della linea C, da Pantano a Parco di Centocelle, è stato consegnato ad ATAC per il pre-esercizio[13]. La sua apertura è avvenuta il 9 novembre 2014.[14]

L'11 maggio 2015 è stata consegnata ad ATAC la seconda tratta, da Mirti a Lodi. Il 19 maggio 2015 è iniziato il pre-esercizio anche per le corse tra Alessandrino e Lodi, il che ha permesso di osservare una cadenza di 6 minuti tra le stazioni di Lodi ed Alessandrino e di 12 minuti nella tratta Alessandrino-Pantano.[15] Il modello di esercizio scelto non prevedeva comunque corse limitate ad Alessandrino, garantendo stessa frequenza e stesso tempo di attesa su tutta la linea. Tale tratta è stata quindi inaugurata il 29 giugno 2015.[16][17]

A partire dall'aprile 2017 è stato effettuato il collaudo della tratta Lodi-San Giovanni, fino al pre-esercizio della stessa, svoltosi tra marzo ed aprile 2018.[18] L'apertura di questa tratta è avvenuta il 12 maggio 2018.[19][20][21][22] È la prima archeo-stazione della metropolitana di Roma: l'esposizione dei reperti si caratterizza per essere un tour con teche per i reperti lungo il percorso, pannelli esplicativi sui muri e una misurazione temporale delle fasi storiche che segue il percorso dei passeggeri dal piano atrio al piano delle banchine. Tra i vari reperti archeologici ritrovati ed esposti figurano elementi piccoli, come gioielli in oro, monete, vasellame e gusci di molluschi.[23][24][25]

La fase attuale modifica

È in costruzione la sub-tratta della T3 compresa tra le stazioni Porta Metronia e Colosseo[3] con completamento previsto entro il 2025.[26] I cantieri di tale tratta vennero aperti il 15 aprile 2013 e vi sono state utilizzate le TBM da 6,70 m, anziché quelle da 10,10 m originariamente previste dalla tecnica di scavo "modello Roma". Tale tecnica prevedeva la realizzazione sotto gli strati archeologici per tutta la lunghezza del percorso di gallerie a sezione maggiorata, tali da alloggiare le banchine di stazione, rendendo possibile l'aggiunta di stazioni lungo la galleria realizzata. Questa flessibilità avrebbe inoltre consentito di variare facilmente la posizione delle discenderie e delle uscite di stazione, che dovendo essere scavate "a cielo aperto" dal livello stradale (ed attraversare, quindi, lo strato archeologico) avrebbero potuto essere riposizionate in seguito a rinvenimenti di particolare importanza.[27][28][29]

Il 10 settembre 2013, tramite un accordo tra il comune e il consorzio Metro C SpA, sono state superate le diatribe che portarono alla chiusura dei cantieri con la rimodulazione del contratto tra le parti. Il contratto prevede a carico del consorzio sia penali che la rescissione del contratto.[30] Nel corso delle indagini archeologiche svolte nel 2015 è stata rinvenuta nell'area della stazione Porta Metronia un'antica caserma risalente al II secolo d.C.; il nuovo progetto della stazione prevede lo smontaggio e lo spostamento dei reperti, che infine saranno ricollocati alla profondità originaria.[31]

Il 20 dicembre 2019 il governo Conte II ha approvato la proposta di prolungamento della tratta T3, limitatamente alle sole gallerie, fino a piazza Venezia in modo da non compromettere il futuro della linea ed estrarre le teste fresanti delle TBM una volta che verrà realizzata la stazione.[32] Lo scavo delle gallerie fino a piazza Venezia è stato completato il 29 agosto 2020.[33] Nel gennaio 2021 Roma Capitale ha sottoposto al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti il progetto definitivo della stazione Venezia, così da ottenere il relativo finanziamento.[34] Nello stesso mese, dopo il parere favorevole delle commissioni parlamentari, il governo Conte II ha nominato Maurizio Gentile commissario straordinario per il completamento della linea;[35] tale nomina è stata confermata nell'aprile 2021 dal governo Draghi.[36] A giugno 2021 la società costruttrice ha consegnato il pozzo multifunzionale tra San Giovanni e Porta Metronia, contenente la "croce di scambio" che permette ai treni di invertire la marcia dopo San Giovanni.[37] Ad agosto 2021 è stato approvato il progetto per la stazione Venezia.[38] A novembre 2021 Gentile si è dimesso dall'incarico e a marzo 2022 Maria Lucia Conti è stata nominata nuovo commissario straordinario.[39]

Il 2 gennaio 2023 la Commissaria straordinaria del Governo, Maria Lucia Conti, ha emanato un'ordinanza che approva il progetto definitivo e il quadro economico della tratta della linea C Venezia-Colosseo.[40]

Il 22 giugno 2023 sono stati inaugurati i cantieri della stazione Venezia della tratta Colosseo-Venezia.

Progetti futuri modifica

Tratta e stazioni Inizio lavori Inaugurazione (prevista) Lunghezza Stazioni Stato del progetto
Tratta T3 San GiovanniPorta Metronia (stazioni escluse) 21 marzo 2013[41] 0,4 km Tratto attivo con croce di scambio di via Sannio
Porta MetroniaColosseo marzo 2025[42] 2,1 km 2[43] In costruzione
Colosseo ↔ Venezia (stazioni escluse) 0,7 km
Tratta T2 Venezia 22 giugno 2023[44] 1º trimestre 2033[45] 0,1 km 1
Venezia (esclusa) ↔ Clodio/Mazzini 1º trimestre 2025 (previsto)[45] 1º trimestre 2035[45] 3,9 km 4[46] Linea commissariata e finanziata fino a Farnesina
Tratta T1 Clodio/Mazzini ↔ Farnesina 1º trimestre 2026 (previsto)[45] 4º trimestre 2035[45] 2,5 km 2[47]
Farnesina ↔ Tor di Quinto 3,1 km 2[48]
Diramazione C2 Farnesina ↔ Grottarossa 7,5 km 5[49]
Diramazione C1 TeanoPonte Mammolo 4,9 km 5[50]

Sono in corso i lavori per il completamento della tratta T3 San Giovanni-Colosseo, più precisamente della sub-tratta da Porta Metronia a Colosseo; le gallerie della sub-tratta Colosseo-Venezia, anch'esse comprese nella tratta T3, sono state completate ad agosto 2020. Il progetto della stazione Venezia è stato approvato ad agosto 2021.[38]

Sviluppi futuri[51] prevedono la costruzione delle tratte Venezia-Clodio/Mazzini, lunga 4 km e con 4 stazioni,[46] e Clodio/Mazzini-Farnesina, lunga 2,5 km e con 2 stazioni.[47]

Con d.m. del MIMS, nel 2022 sono stati stanziati 1,6 miliardi € per la linea C: 610 milioni per la stazione Venezia e 990 milioni per il lotto costruttivo della tratta T2.[52] Nella legge di bilancio per il 2023 varata dal governo Meloni vengono inoltre stanziati ulteriori 2,2 miliardi di euro (ripartiti annualmente fino al 2032) per completare i finanziamenti della tratta T2 e consentire di avviare contestualmente anche i lavori di costruzione della tratta T1, fino a Farnesina.[53]

Caratteristiche modifica

 Stazioni e fermate 
 
Venezia
 
Colosseo
 
comunicazione di piazza Celimontana
 
Porta Metronia
 
tronchino di via Sannio
 
San Giovanni
 
Lodi
 
Pigneto
 
Malatesta
 
tronchino di Malatesta
 
Teano
     
predisposizione diramazione C1 per Ponte Mammolo
 
Gardenie
 
Mirti
         
per Roma Laziali
     
Parco di Centocelle / Togliatti
     
Grano
     
Alessandrino (Roma-Giardinetti / linea C)
     
tronchino di Alessandrino
     
Torre Spaccata (Roma-Giardinetti / linea C)
     
Torre Maura / Walter Tobagi
     
Giardinetti
     
Giardinetti / Sant'Antonio † 2008
 
 
 
 
Torrenova * 1916
 
Torre Angela * 2005
     
vecchio tracciato Roma-Fiuggi * 1916 † 2008
 
 
 
     
Torraccio di Torrenova † 1999
 
 
 
     
 
Torre Gaia * 2005
 
Torre Gaia * 1916 † 1999
 
Grotte Celoni * 1916
 
 
 
vecchio tracciato Roma-Fiuggi * 1916 † 1996
     
Due Leoni-Fontana Candida * 2006
     
Borghesiana * 2006
     
Borghesiana * 1916 † 1996
 
 
 
 
Bolognetta * 2006
     
vecchio tracciato Roma-Fiuggi (sovrapposto) * 1916 † 1996
 
 
 
Finocchio * 2006
     
Finocchio * 1916 † 1996
 
 
 
     
 
 
 
vecchio tracciato Roma-Fiuggi * 1916 † 1996
     
Graniti * 2006
     
 
 
DL Graniti * 2006
     
Monte Compatri-Pantano / Pantano Borghese
     
per Frosinone
Manuale · Legenda · Convenzioni di stile

La linea è elettrificata tramite linea aerea di contatto a catenaria rigida con tensione a 1500 V in corrente continua ed è composta da 22 stazioni.

Si estende per 18,7 km.[2] I treni, come nel resto della metropolitana romana, circolano sul binario di sinistra.

In caso di necessità, per guasti o altro, i treni possono effettuare inversione di marcia nei seguenti tratti o stazioni:

Tutte le stazioni sono prive di barriere architettoniche.

Costi modifica

Il costo inizialmente previsto per la tratta fondamentale, compresa tra Monte Compatri-Pantano e Clodio/Mazzini, ammontava a 3 miliardi e 739 milioni di euro. Il costo della tratta da Monte Compatri-Pantano a Colosseo[3] è previsto essere di 3 miliardi e 19 milioni di euro[54]. Per il completamento della tratta fondamentale da Piazza Venezia a Clodio/Mazzini i costi non sono ancora noti, in quanto non è ancora completata la revisione progettuale.

In particolare, per la tratta da San Giovanni ad Alessandrino i costi sono così ripartiti:

Per le rimanenti tratte:

Traffico modifica

Traffico passeggeri annuo[55]
anno   passeggeri
2022
  
13 552 624[56]
2021
  
11 704 664[1]
2020
  
10 265 213[1]
2019
  
18 724 395[1]
2018
  
16 197 822[1]
2017
  
12 258 920[57]
2016
  
13 301 029[58]
2015
  
7 643 109[58]
2014
  
500 665[59]

Materiale rotabile modifica

 
Particolare dei treni utilizzati sulla linea
 
Tabella delle fermate presente sui treni

I convogli Serie MCV00[60] derivano dalla classe Metropolitana Automatica AnsaldoBreda, già in uso per le linee M4 e M5 a Milano, a Copenaghen e a Brescia; AnsaldoBreda ha acquisito competenze in merito alla progettazione di metropolitane automatiche fornendo rotabili adottati da altre metropolitane, costruite o in costruzione, in Italia e all'estero. I convogli sono dotati di 6 casse e lunghi poco più di 109 metri, con una capienza di 204 passeggeri. Tra tutte le metropolitane che adottano questo tipo di rotabili, la linea C di Roma è l'unica ad utilizzare l'alimentazione a 1500 V tramite linea aerea e non a 750 V tramite terza rotaia.

Il primo ordine comprende 13 convogli, seguito da un ordine di 2 treni per la tratta T3, che diventeranno 30 con il completamento del tracciato fondamentale Monte Compatri-Pantano-Clodio/Mazzini. La velocità massima sarà pari a 90 km/h, la velocità commerciale (ovvero la velocità media, compresi i tempi di sosta alle fermate) sarà pari a 35 km/h. AnsaldoBreda[61] è stata già costruttrice dei convogli delle linee A e B; in particolare ha fornito i MA100 alla fine degli anni '70 e le MA200 alla fine degli anni '90 per la linea A e le MB100 per la linea B.

I convogli sono dotati di telecamere di sicurezza (2 per carrozza[62]), sistema di comunicazione diretta con la centrale operativa, spazi per biciclette, annunci di prossima stazione, schermi informativi sul percorso e sulla città e un belvedere sui binari.

Il parco rotabili della linea è ospitato nel deposito di Graniti, situato nell'omonima zona sulla via Casilina, con un'estensione di 217000 . L'impianto comprende altresì le officine di manutenzione, la dirigenza della linea e la centrale operativa[63].

Servizi modifica

Tutte le stazioni sono inoltre dotate di MEB (macchine emettitrici di biglietti) e delle Nuove Biglietterie automatiche, presso le quali è possibile acquistare i titoli di viaggio cartacei e ricaricare gli abbonamenti ordinari Metrebus.

Dalla domenica al giovedì il servizio inizia alle 5:30 e termina (con la partenza delle ultime corse dai due capolinea) alle 23:30, mentre il venerdì e il sabato è prolungato fino alle 1:30[64][65].

Note modifica

  1. ^ a b c d e Cap.9 Mobilità e trasporti., su diarioromano.it. URL consultato il 22 marzo 2022.
  2. ^ a b Delibera Cipe n. 76/19, su Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  3. ^ a b c Metro C, approvato progetto definitivo variante Fori Imperiali, in Comune di Roma, 8 dicembre 2022. URL consultato l'8 dicembre 2022.
  4. ^ MetroC S.p.A. – Il percorso, su metrocspa.it, Contatti Metro C scpa (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2016).
  5. ^ Roma, periferie in movimento: la nuova stazione Pigneto, su roma.repubblica.it, 11 febbraio 2016. URL consultato il 30 luglio 2016.
  6. ^ Gazzetta Ufficiale, su gazzettaufficiale.it. URL consultato il 2 gennaio 2023.
  7. ^ Il sistema "driverless" – RomaCSPA, su metrocspa.it. URL consultato il 4 luglio 2017 (archiviato dall'url originale il 5 luglio 2017).
  8. ^ gianfranco Turano, Ritardi e costi impazziti: ingorgo Roma - Viaggio nei cantieri della metro eterna, in L'Espresso, 18 agosto 2014.
  9. ^ a b c d e f Storia del progetto – Roma Metropolitane, su romametropolitane.it (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2013).
  10. ^ Metro C: salta la fermata Argentina, su 06blog.it. URL consultato il 30 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 19 settembre 2016).
  11. ^ Roma, riaffiora l'ateneo di Adriano. Ritrovata la scuola dei filosofi, su repubblica.it, 9 ottobre 2009.
  12. ^ Metro C, il termine dei lavori slitta di due anni. Alemanno: "L'intera linea conclusa per il 2018", su roma.repubblica.it, 28 aprile 2010.
  13. ^ Partito il pre-esercizio sulla linea C, conto alla rovescia per l'inaugurazione, su Comitato Metro X Roma, 16 dicembre 2013. URL consultato l'8 novembre 2014.
  14. ^ Apre la Metro C a Roma, partenza con guasto: il primo treno si ferma 11 minuti, Repubblica.it, 9 novembre 2014. URL consultato il 9 novembre 2014.
  15. ^ Metro C, verso Lodi inizia il pre-esercizio, su muoversiaroma.it. URL consultato il 18 maggio 2015 (archiviato dall'url originale il 6 giugno 2015).
  16. ^ ATAC S.p.A., Navona e Campo de' Fioribm.roma.it/page.asp?r=15353&p=227 Modifiche di rete in http://www.atac.roma.it/ Archiviato il 31 dicembre 2013 in Internet Archive..
  17. ^ Ferrovie.it - Metro C, in servizio Centocelle-Lodi dal 29 giugno
  18. ^ http://www.metroxroma.it/2018/03/iniziato-pre-esercizio-atac-san-giovanni-linea-c-durera-45-giorni/
  19. ^ http://www.radiocolonna.it/news-da-roma/2018/04/26/metro-c-san-giovanni-4-maggio/ | titolo=Metro C a San Giovanni, apertura possibile il 4 maggio | pubblicazione=Radio Colonna | data=26 aprile 2018 | accesso=26 aprile 2018
  20. ^ Metro C, Raggi annuncia:"Sabato 12 maggio apre la stazione San Giovanni", su romatoday.it. URL consultato il 4 maggio 2018.
  21. ^ https://www.ilmessaggero.it/roma/cronaca/roma_apre_la_stazione_metro_c_san_giovanni_raggi_l_inaugurazione_il_12_maggio-3707761.html%7Ctitolo=Roma, apre la stazione Metro C a San Giovanni. Raggi: «L'inaugurazione il 12 maggio»|accesso=2018-05-04
  22. ^ LA NUOVA STAZIONE DI SAN GIOVANNI DELLA LINEA C DI ROMA | CityRailways, in CityRailways, 1º maggio 2018. URL consultato il 14 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2018).
  23. ^ Prima archeo-stazione underground di Roma - Radio Onda Blu, in Radio Onda Blu. URL consultato il 12 maggio 2018.
  24. ^ Roma, aprirà il 12 maggio la stazione della metro C di San Giovanni. "Avanti fino a Farnesina", in Repubblica.it, 4 maggio 2018. URL consultato il 12 maggio 2018.
  25. ^ La stazione San Giovanni è pronta: ecco la nuova fermata della metro C, in RomaToday. URL consultato il 12 maggio 2018.
  26. ^ Nel 2025 la Metro C avrà anche la fermata Colosseo, 16 gennaio 2023.
  27. ^ CORTE DEI CONTI - Sezione centrale di controllo sulla gestione delle amministrazioni dello Stato, METROPOLITANA DI ROMA (LINEA C) delib. n. 21/2011/G 1 (PDF), su speciali.espresso.repubblica.it. URL consultato il 4 febbraio 2015.
  28. ^ LA METROPOLITANA DI ROMA – STATO ATTUALE E PROGETTI, su graf.tv, 14 marzo 2006. URL consultato il 1º aprile 2013 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2014).
  29. ^ Le stazioni - Roma Metropolitane, su romametropolitane.it. URL consultato il 1º aprile 2013 (archiviato dall'url originale il 7 ottobre 2013).
  30. ^ Linea C: i dettagli dell'accordo. Date, penali e prolungamento., su metroxroma.it, 10 settembre 2013. URL consultato il 10 settembre 2013.
  31. ^ Paolo Boccacci, Metro C Roma, fermata Amba Aradam con vista sulla Storia: ok alla stazione archeologica, in la Repubblica, 31 dicembre 2016. URL consultato il 16 gennaio 2017.
  32. ^ Gazzetta Ufficiale, su gazzettaufficiale.it. URL consultato il 13 maggio 2020.
  33. ^ Metro C, le talpe hanno finito: completato lo scavo tra Piazza Venezia e Fori Imperiali, in RomaToday, 30 agosto 2020. URL consultato il 4 settembre 2020.
  34. ^ Roma, stazione Venezia metro C, in Roma capitale, 21 gennaio 2021. URL consultato il 27 gennaio 2021.
  35. ^ Giuseppe Colombo, La lista della discordia Conte/Renzi. I 30 commissari per 59 opere, in Huffington Post, 20 gennaio 2021. URL consultato il 27 gennaio 2021.
  36. ^ Infrastrutture, nominati 29 commissari per sbloccare 57 opere pubbliche, in Il Sole 24 Ore, 16 aprile 2021. URL consultato il 16 aprile 2021.
  37. ^ San Giovanni - Pozzo Multifunzionale 3.3: Metro C consegna il manufatto a Roma Capitale per il pre-esercizio dell'Esercente Atac, su Metro C, 18 giugno 2021. URL consultato il 22 febbraio 2022.
  38. ^ a b Roma, ministero sblocca progetto della stazione della metro C di Piazza Venezia, in Sky TG24, 5 agosto 2021.
  39. ^ Metro C, scelta Maria Laura [sic] Conti nuovo commissario straordinario, in Il Messaggero, 23 marzo 2022. URL consultato il 23 marzo 2022.
  40. ^ Approvata stazione Venezia, su romamobilita.it. URL consultato il 3 gennaio 2023 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2023).
  41. ^ Tratta in costruzione, su Metro C. URL consultato il 1º gennaio 2023.
  42. ^ Roma Mobilità, Metro C, per il Giubileo aperte Porta Metronia e Colosseo, su romamobilita.it, 2 febbraio 2023. URL consultato il 2 febbraio 2023.
  43. ^ Porta Metronia (in precedenza indicata come Amba Aradam/Ipponio), Colosseo (in precedenza indicata come Fori Imperiali, interscambio con la stazione della linea B).
  44. ^ Cominciano i lavori per la Metro C di Roma a piazza Venezia, su Roma Fanpage. URL consultato il 22 giugno 2023.
  45. ^ a b c d e Rendicontazione semestrale del Commissario straordinario (PDF), su mit.gov.it, 30 novembre 2022. URL consultato il 9 dicembre 2022.
  46. ^ a b Chiesa Nuova, S. Pietro (presso Castel Sant'Angelo), Ottaviano (interscambio con la stazione della linea A), Clodio/Mazzini (in piazza Bainsizza).
  47. ^ a b Auditorium (presso Auditorium e Palazzetto dello Sport), Farnesina (presso Palazzo della Farnesina e Foro Italico).
  48. ^ Vigna Clara (interscambio con la stazione FS) e Tor di Quinto (interscambio con la stazione Roma Nord).
  49. ^ Giuochi Istmici, Parco di Veio, Villa San Pietro, Tomba di Nerone, Grottarossa.
  50. ^ Serenissima, Forte Prenestino, Togliatti Stazione (interscambio con la stazione FS), Colli Aniene, Ponte Mammolo (interscambio con la stazione della linea B).
  51. ^ Sviluppi futuri, su Metro C. URL consultato il 17 aprile 2019.
  52. ^ Mobilità urbana, in arrivo 4,7 miliardi per 15 progetti tra metro e tram: ecco cosa viene finanziato, in Il Sole 24 Ore, 30 marzo 2022. URL consultato il 30 marzo 2022.
  53. ^ Vittoria! Il Governo vuole la Metro C: oltre 2 miliardi per arrivare a Farnesina, su Comitato Metro X Roma, 30 novembre 2022. URL consultato il 30 novembre 2022.
  54. ^ Delibera CIPE 36/18, su Programmazione economica. URL consultato l'8 giugno 2020.
  55. ^ Dati desunti dalla Carta dei Servizi sul sito ATAC (http://www.atac.roma.it)
  56. ^ IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE A ROMA. Anno 2023 (PDF), su comune.roma.it. URL consultato il 21 aprile 2021.
  57. ^ IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE A ROMA. Anno 2018 (PDF), su comune.roma.it. URL consultato il 21 aprile 2021.
  58. ^ a b IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE A ROMA. Anno 2016 (PDF), su comune.roma.it. URL consultato il 21 aprile 2021.
  59. ^ IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE A ROMA. Anno 2015, su documen.site. URL consultato il 21 aprile 2021.
  60. ^ "La Cultura della Manutenzione" - Dott. Ing. Mario Minati (PDF), su testo-unico-sicurezza.com.
  61. ^ L’Ansaldo Trasporti - Sistemi Ferroviari (ATSF), su metrocspa.it, Metro C s.p.a. (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2007).
  62. ^ Metro C - Attiva la prima tratta Monte Compatri/Pantano-Parco di Centocelle, su Agenzia per la mobilità. URL consultato il 25 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 9 gennaio 2015).
  63. ^ Caratteristiche tecniche deposito di Graniti (PDF), su Metrocspa.it. URL consultato il 15 aprile 2015 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2014).
  64. ^ Agenzia per la Mobilità - Orari metropolitana, su agenziamobilita.roma.it. URL consultato il 22 luglio 2014 (archiviato dall'url originale il 27 luglio 2014).
  65. ^ Metro A: dal 14 aprile, lavori di rinnovo dell'infrastruttura ferroviaria - Ultime corse - escluso il sabato e il primo maggio - alle ore 21:30, su atac.roma.it. URL consultato il 27 aprile 2015.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica